Il 3 e 10 aprile la Sagra del Salame di Cinghiale a Val della Torre (TO)

Oltre alla fiera enogastronomica ci sarà anche "Cinghialando", doppio percorso per scoprire le borgate di questa parte di Piemonte.

0
Sagra del Maiale e del Cinghiale

Sagra del Salame di CinghialeDue domeniche consecutive dedicate al cinghiale: il 3 e il 10 aprile prossimi sono le due giornate dedicate dal comune di Val della Torre (provincia di Torino) alla quattordicesima edizione della sagra del salame di cinghiale e a “Cinghialando”, il percorso che permetterà di scoprire la storia della località piemontese. Si comincerà dunque con la fiera commercia con stand enogastronomici, evento che esiste appunto da quattordici anni e che viene organizzato dall’Associazione Turistica Pro Loco insieme al Comune e ad altre associazioni locali. L’obiettivo rimane sempre lo stesso, vale a dire la valorizzazione del territorio e la promozione dei prodotti tipici del luogo: il salame sarà ovviamente indiscusso protagonista, anche perché si sta parlando di un alimento che ha beneficiato da tempo della Denominazione Comunale di Origine, un marchio molto importante.

La giornata del 3 aprile comincerà alle 9 con l’apertura degli stand enogastronomici e della mostra “I francobolli del cinghiale”, una collezione filatelica curata dal dottor Luigi Lucco Castello. Si proseguirà poi a mezzogiorno con il centro di accoglienza turistica e la tipica distribuzione della polenta e cinghiale: in alternativa verrà proposto un tagliere misto composto da formaggi e salumi piemontesi. Alla 15, poi, l’area spettacoli ospiterà i concerti di un gruppo musicale e della Società Filarmonica Chiusina.

Molto interessante è anche il programma relativo a “Cinghialando”. Dopo l’apertura del centro di accoglienza turistica, si partirà con due percorsi, il primo denominato semplicemente “Cinghialando” e il secondo “Cinghialando Mini”. In entrambi i casi si scopriranno le prelibatezze enogastronomiche in giro tra le varie borgate. Sono previste cinque postazioni: la prima è quella della partenza e della colazione, seguita da quella dei formaggi freschi e stagionati, i salami di Turgia e di cinghiale, la sorpresa della Valle e l’aperitivo finale. Dopo il ritorno, inoltre, ci saranno tagliatelle al sugo di cinghiale oppure un tagliere misto di formaggi e salumi.

La Pro Loco di Val della Torre può vantare dei rapporti molto solidi con la comunità di Chianni, paese in provincia di Pisa, tanto è vero che per l’organizzazione della prima sagra nel 2003 ci si è affidati proprio al comune toscano per approfittare della sua esperienza decennale. Da quel momento è nata una collaborazione proficua e duratura che è impreziosita da interscambi di idee e valori e che ha migliorato la conoscenza reciproca. I due appuntamenti di aprile si stanno avvicinando velocemente e saranno l’occasione per scoprire cibi tipici, atmosfere semplici e un rinnovato contatto con la natura.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO