Parco dei Colli Euganei, Berlato: “Esilarante il censimento animalista dei cinghiali”

0
Branco di cinghiali

Censimento animalista dei cinghialiIl consigliere regionale del Veneto Sergio Berlato ha commentato il censimento dei cinghiali effettuato da un gruppo di animalisti e ambientalisti nel Parco dei Colli Euganei. L’iniziativa è stata definita “esilarante”, oltre che finalizzata soltanto a dimostrare che in quest’area gli ungulati sarebbero pochi e dunque non problematici per il settore agricolo e la sicurezza dei cittadini. Berlato ha spiegato di non aver mai visto in tanti anni un censimento del genere.

In particolare, gli animalisti hanno pensato di censire i selvatici, schivi e furbi per antonomasia, partendo alle 8:30 di mattina e procedendo in maniera rumorosa per i vari sentieri. A quell’orario e con quella modalità è praticamente impossibile avvistare i cinghiali, nonostante la loro presenza nei boschi sia numerosa. Gli esperti sanno bene che i censimenti sono una cosa differente e hanno bisogno di un minimo di preparazione.

Berlato ha rincarato la dose parlando di una “scampagnata al limite del farsesco”. Il consigliere è curioso di capire come reagirà la gente quando scoprirà cosa è successo dopo che i sindaci dei comuni che fanno parte di questo parco del Veneto non hanno modificato la gestione territoriale. Tra l’altro, la situazione è ancora più grave se si tiene conto di questo punto di vista degli ambientalisti, secondo cui il problema cinghiali è praticamente inesistente.

IWA & Outdoor Classics 2017, dal 3 al 6 marzo a Norimberga

0
IWA Outdoor Classics 2017 - Norimberga
IWA Outdoor Classics 2017 – Norimberga

IWA & Outdoor Classics 2017. Le maggiori aziende del settore armiero, attrezzature per la caccia, il tiro sportivo, attività outdoor, equipaggiamento per la difesa personale nonché sicurezza civile e militare, si daranno appuntamento anche quest’anno al centro fieristico di Norimberga, per presentare i loro migliori prodotti e le novità del mercato alla nuova edizione di IWA & OutdoorClassic; saranno infatti oltre 1500 gli espositori provenienti da tutto il mondo.

IWA è un occasione sia per le aziende che per i visitatori: le prime potranno dare una spinta ulteriore ai loro prodotti sul mercato di settore mentre i secondi avranno un’occasione irripetibile per visionare, e in qualche caso anche provare, i nuovi prodotti approfittando di offerte imperdibili.

1439540289-1289137275-pubblico-iwa-norimberga-2015.jpgLa scorsa edizione si concluse con un successo da 1.455 espositori rappresentati di circa 120 paesi e 45.000 visitatori specializzati che hanno potuto godere di una superfice fieristica da 95.000 m² totali, l’edizione di quest’anno punta a migliorare questi record.

In una manifestazione internazionale così importante non potevano mancare di certo le eccellenze italiane come Beretta, Benelli, Franchi, Perazzi, Rizzini e tante altre aziende del settore, che porteranno sulla scena internazionale i loro migliori prodotti.

Per maggiori informazioni: IWA.Info

Caccia al Cinghiale dall’altana…magnifici tiri

0

Caccia al Cinghiale dall’altana…magnifici tiri. Un giovane cacciatore si posiziona su di un altana con la sua carabina e attende il passaggio di qualche cinghiale. Di cinghiali in verità ne passano tanti ed il cacciatore è un tiratore infallibile.

Beretta Spring Summer 2017, distinguersi con stile..

0

Scopriamo insieme Beretta spring summer 2017, la nuova collezione primavera estate in cui la Casa gardonese ha particolare attenzione non solo al mondo dei cacciatori ma anche per chi vuole semplicemente trascorrere il proprio tempo libero all’aria aperta distinguendosi con stile, poichè un capo Beretta non passa mai inosservato. www.cacciapassione.com

Incendio in un ristorante ai Castelli Romani, morti 4 cani da caccia

0
Morti 4 cani da caccia

Morti 4 cani da cacciaLa scorsa notte è divampato un incendio all’interno di un ristorante di Albano Laziale, la “Locanda del Bracconiere” di Vicolo Villetta. Nella struttura erano presenti 8 cani da caccia che dormivano nelle loro cucce e purtroppo le fiamme non hanno lasciato scampo a quattro di loro. Il rogo si è sviluppato nella parte retrostante una cucina del locale: sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco con due squadre e gli agenti di Polizia.

Gli stessi pompieri hanno effettuato i rilievi e sembra che le fiamme siano partite da un frigorifero che si trovava in cucina, non lontano da un magazzino di legno che potrebbe aver contribuito ad aumentare le dimensioni dell’incendio. Le operazioni di spegnimento sono durate tutta la notte e 4 cuccioli di Setter e di Bracco Italiano sono stati fortunatamente salvati dai soccorritori.

Anche molti residenti sono scesi in strada, tra cui i titoli del ristorante. Le indagini proseguiranno per ricostruire con maggiore precisione la dinamica del rogo: oltre al decesso dei cani da caccia, va precisato che le pareti di una abitazione vicina hanno subito danni importanti.

BERETTA A400 Ultra Lite in calibro 12, semplicemente straordinario..

0

BERETTA A400 UltraLite è il fucile ultraleggero semiautomatico magnum con bindella in fibra di carbonio. Il peso di questo semiauto è incredibile: solo 2,7 Kg in calibro 12 con canna da 61cm il tutto senza rinunce alla capacità del serbatoio (2+1). La carcassa anodizzata nera in lega d’alluminio presenta una moderna incisione laser il tutto ben rappresentato su legni super-leggeri e resistenti. Prendendo in mano il fucile ci si rende conto immediatamente del gran lavoro realizzato dai progettisti per realizzare un’arma leggera e bilanciata, senza tuttavia aver trascurato la sicurezza: sia lo spessore dell’acciaio della canna sia il sistema di ricarica/chiusura sono infatti identici a quelli presenti sui semiautomatici Beretta di peso standard.

Imbracciando A400 UltraLite ci si rende conto di un piccolo saltino realizzato sulla carcassa nella linea di proseguimento bindella, che aiuta nell’imbracciata veloce: un accorgimento molto utile quando, specialmente a caccia, si tende a non abbassare bene la testa. Beretta A400 UltraLite è nel complesso un’arma che potrà regalare grandi soddisfazioni a tutti i beccacciai, ma non solo: anche chi caccia in montagna potrà apprezzare un fucile leggero e maneggevole, in grado di fare davvero la differenza.

BERETTA A400 UltraLite, semplicemente straordinario..

I cacciatori distruggono 5mila nidi di processionaria in provincia di Imperia

0
Nidi di processionaria

Nidi di processionariaSe n’era parlato qualche giorno fa per quel che riguarda un’altra zona d’Italia,  ora ci sono i dati ufficiali. Le sezioni di Sanremo, Ceriana e Bajardo della Federazione Italiana della Caccia sono state accomunate dall’intervento balistico realizzato per neutralizzare la processionaria nelle pinete dei tre comuni in provincia di Imperia.

Il bilancio finale è stato di almeno 5mila nidi distrutti: il lepidottero è piuttosto pericoloso, sia per l’uomo che per gli animali dal punto di vista allergico. L’intervento dei cacciatori locali è avvenuto a titolo completamente gratuito, dunque i cittadini e le amministrazioni comunali coinvolte non hanno sborsato un centesimo.

I nidi sono stati distrutti da volontari e dalle guardie volontarie dell’associazione venatoria, in collaborazione con l’Ambito Territoriale di Caccia e la Polizia Provinciale. Tra l’altro, gli attestati di apprezzamento e riconoscenza ai cacciatori sono giunti da tantissimi cittadini: di conseguenza, gli interventi sono destinati a durare anche nei prossimi anni, tenuto conto del grande impegno profuso al servizio dell’intera comunità.

Animalisti chiedono di ritirare lo spot Uliveto: “È diseducativo e irrispettoso”

0
Spot Uliveto

Spot UlivetoL’AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente) torna a far parlare di sè per una polemica che riguarda la televisione. Dopo aver polemizzato con la ricetta a base di piccione proposta in una puntata di MasterChef e dopo l’invettiva contro i preti cacciatori, stavolta la critica riguarda l’ultimo spot dell’acqua Uliveto. Da tempo il testimonial è l’ex calciatore Alessandro Del Piero e secondo l’AIDAA la pubblicità sarebbe diseducativa e stucchevole per come viene usato il passerotto che ormai contraddistingue questo prodotto.

Come spiegato dal presidente dell’associazione, Lorenzo Croce, il volatile viene rappresentato in maniera stupida e con una voce irreale, ma quello che farebbe indignare di più è il finale dello spot. Del Piero “minaccia” l’uccello di comprare un gatto se non dovesse smetterla di ripetere ogni sua frase, una battuta che per Croce sarebbe un utilizzo improprio di linguaggio. I paradossi sarebbero tre.

Anzitutto, l’AIDAA ritiene improbabile che un passerotto passi dal cinguettio alla parlata umana e non è piaciuto il fatto di averlo apostrofato come “pappagallo”. Inoltre, il gatto verrebbe considerato un semplice “cacciatore di uccellini parlanti”, senza alcun rispetto per gli animali. L’associazione ha chiesto a Uliveto di ritirare quanto prima lo spot, una pretesa quantomeno esagerata.

ATC Rieti 2, al via il corso per aspiranti cacciatori di caprioli

0

Cacciatori di caprioliL’Ambito Territoriale di Caccia Rieti 2 ha organizzato dei corsi di abilitazione per aspiranti cacciatori di selezione al capriolo. Le lezioni si svolgeranno in conformità alle linee guida fissate dell’ISPRA, per un costo complessivo di 100 euro. Si comincerà sabato 4 marzo 2017 con lo zoologo Francesco Maria Angelici: ci sarà spazio per i principali aspetti generali che riguardano gli ungulati (morfologia, ecologia ed etologia), le catene alimentari, la struttura e la dinamica della popolazione, la densità biotica e agroforestale.

Domenica 5 marzo sarà invece la volta dei principi e dei metodi generali per la stima quantitativa delle popolazioni (censimenti e aree di intervento), senza dimenticare la riqualificazione ambientale e faunistica, in particolare le catture e gli interventi di tipo limitativo. Il secondo week-end di lezioni sarà quello dell’11 e 12 marzo: i partecipanti avranno la possibilità di approfondire il quadro normativo che riguarda la gestione degli ungulati e la classificazione completa del capriolo, con momenti precisi dedicati alle tecniche di prelievo, alla valutazione dei trofei e ai prelievi.

Il 18 e 19 marzo si capirà come trattare i capi abbattuti, quali sono le principali tecniche balistiche da sfruttare e l’addestramento dei cani da traccia. Infine, sabato 25 marzo si procederà con gli esami finali, scritti e orali. La sede dell’ATC RI 2 si trova a Rieti a Via dell’Elettronica.

FRANCHI e le sue novità a HIT 2017

0

Sotto la sagace guida di Bruno Beccaria la Franchi è partita dai semiauto a canna liscia, arrivando ai due canne anche di piccolo calibro, all’express per sfoderare ora la novità di una carabina, la Franchi Horizon che inizia bene con un impianto classico a due tenoni frontali e diversi accorgimenti che ne renderanno l’impiego fruttuoso e piacevole.