Arci Caccia Basilicata: Potenza, “Regione che vai WWF che trovi”

0

Arci Caccia - Associazione VenatoriaArci Caccia Basilicata: Potenza, alle votazioni per il nuovo Comitato di Gestione dell’ATC 3 il Wwf si fa rappresentare da un cacciatore, “Regione che vai WWF che trovi”.

Potenza: nei giorni scorsi è stato eletto il nuovo Comitato di Gestione dell’ATC 3. Determinante il voto del WWF rappresentato da un esponente di una associazione di cacciatori “ultras”. In merito alla scelta del WWF di farsi rappresentare formalmente da un esponente di una Associazione venatoria di quelle più impegnate a chiedere di allungare i tempi di caccia nonché ad allargare il numero delle specie cacciabili regolarmente fallito.

Il Presidente regionale dell’Arci Caccia della Basilicata e consigliere nazionale, Alfonso D’Amato, ha dichiarato: “E’ importante che il WWF si sia schierato, senza se e senza ma, a favore della caccia in Basilicata rompendo con le posizioni animaliste e inserendo, in nome e per conto dell’associazione ambientalista un autorevole rappresentante di una associazione venatoria locale nel Comitato di Gestione. Il voto del WWF ha concorso inoltre ad eleggere il nuovo Presidente dell’Ambito Territoriale di caccia ATC 3 di Potenza nella persona di un dirigente di un’associazione che in tutta Italia ha sostenuto le posizioni più oltranziste “sulla caccia”. Il WWF nazionale, un tempo, le etichettava “barbarie venatoria”.

Ora auspichiamo che il WWF voglia contrastare d’intesa con il neo presidente dell’ATC l’acquisto di animali pronta caccia e privilegiare, di contro, investimenti in ripristini ambientali, lotta al bracconaggio, tutela del territorio. Almeno questo!

Se le “doppiette” del WWF continueranno ad essere impegnate sulla linea delle associazioni venatorie che predicano più tempi, più spazi, più specie per la caccia, saranno dannose per l’ambiente della Basilicata, rinnegheranno  le sollecitazioni positive dei cittadini, degli agricoltori, degli allevatori e delle associazioni venatorie impegnate per una caccia sostenibile e per valorizzare il bene “fauna” patrimonio di tutti i cittadini.

Potenza, 19 aprile 2013

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO