Caccia: Arezzo, mondo venatorio nel caos, indagini Magistratura e commissariamenti

0

Lucia TantiCaccia: Arezzo, il mondo venatorio è nel caos tra indagini della Magistratura e commissariamenti; Tanti, “Necessario rifare nomine ATC”.

“Mai stati giustizialisti e di certo non cominceremo adesso, ma la Provincia di Arezzo sulla caccia è riuscita politicamente a fare un caos senza precedenti dovuto, temiamo, alla solita combinazione esplosiva: un po’ di protervia politica e un po’ di superficialità amministrativa. Ora si riportino in Aula le nomine per gli Ambiti Territoriali e si riferisca in Consiglio sulle indagini in corso”. Esordisce così Lucia Tanti Capogruppo del PDL in Consiglio Provinciale che già nel marzo scorso aveva depositato un’interrogazione per chiarire le questioni inerenti le nomine degli ATC per le “quote” di spettanza dell’Amministrazione”. La situazione è ormai insostenibile. A tratti è quasi tragica perché abbiamo tutta la Giunta sotto inchiesta a cui si aggiunge il Segretario Generale ed il Presidente dell’ATC Arezzo-Valdano-Valdichiana. Questo fatto, di per sé, non può che destare preoccupazione pertanto ci aspettiamo che il Presidente riferisca in Aula con dovizia di particolari. A ciò si aggiunge anche un aspetto incredibile che vede 2 Ambiti Territoriali di caccia su 3 commissariati. Sono commissariati l’Atc del Casentino e della Valtiberina, mentre l’Atc di Arezzo-Valdichiana-Valdarno è sotto “verifica” per una disputa che riguarderebbe la presunta non regolarità della nomina fatta dall’Amministrazione per cui lo stesso Presidente oggetto di rilievi per la presunta infondatezza della sua nomina e anche oggetto delle indagini.

Un quadro davvero caotico che ha visto la forte sofferenza sia del mondo venatorio che di quello agricolo. A questo punto, in attesa che la giustizia faccia il suo corso e su questo non mettiamo bocca per il solo rispetto che noi siamo soliti portare alle persone coinvolte e a chi segue le indagini, è però necessario che la politica esca dallo stallo e quindi si provveda a fissare in tempi brevi – e pensiamo già per il 27 giugno – la nomina degli ATC commissariati e ci piacerebbe che il Presidente dell’ATC Arezzo-Valdichiana-Valdarno traesse da solo le conseguenze.

Ovviamente alla nostra sollecitazione del marzo scorso che chiedeva di ristabilire un po’ d’ordine non è seguita nessuna risposta, ma siamo abituati: quando le difficoltà sono grandi la fuga nel silenzio diventa la soluzione. E’ stato così con la vicenda della caccia, è così sulla questione della ex partecipata CINPA – ancora tutta da chiarire-, è così con le vicende surreali ma rilevantissime politicamente che investono il Convitto Nazionale: questo solo per ricordare le situazioni ancora aperte e fortemente ingarbugliate. Su tutte queste questioni la parola “fine”, politicamente parlando, la metteremo noi ed è bene che si sappia che lo faremo seguendo ogni azione che riterremo utile”.

29 maggio 2013

Fonte: ArezzoNotizie

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO