Caccia: Liguria, la Giunta Regionale propone delibera Calendario Venatorio 2013/2014

0

Francesco BruzzoneCaccia: Liguria, la Giunta Regionale ha proposto la delibera relativa al Calendario Venatorio 2013/2014; soddisfatto per i contenuti il consigliere Bruzzone.

In una nota del capogruppo della Lega Nord nel Consiglio regionale della Liguria, Francesco Bruzzone, si legge “Apprendo e comunico con soddisfazione che in data odierna la Giunta Regionale della Liguria ha licenziato la Proposta di deliberazione al Consiglio regionale avente ad oggetto il calendario venatorio per la stagione 2013/2014”.

Proseguendo Bruzzone ha spiegato, “La soddisfazione deriva soprattutto dal fatto che molti dei contenuti della proposta della Giunta ricalcano quelli della mia iniziativa consiliare avanzata in data 25 marzo 2013, già iscritta ai lavori della III Commissione Consiliare e grazie alle quale sarà possibile esaminare e licenziare celermente il calendario in Consiglio Regionale”.

“Da anni – continua Bruzzone – lotto per far si che i Cacciatori liguri vengano a conoscenza delle regole con le quali potranno esercitare la propria passione prima di iniziare a pagare le conferme di ammissione agli Atc e tutte le concessioni previste dalla normativa. Continuerò ad adoperarmi affinché finalmente questo avvenga e affinché il calendario venatorio sia supportato da un’adeguata istruttoria tecnico scientifica a garanzia della certezza delle norme con le quali esercitare la caccia nella prossima stagione”.

Tra i contenuti della proposta di calendario si segnalano le due giornate aggiuntive per la caccia alla migratoria da appostamento nei mesi di ottobre e novembre e il 31 gennaio quale termine per il prelievo venatorio di diverse specie tra cui il tordo bottaccio e sassello. “A breve” conclude Bruzzone, “si aprirà la stagione del TAR, gli animalisti lo hanno già fatto capire. Ciò non ci deve indurre in alcun timore, teniamo duro e basta, di argomenti ne abbiamo abbastanza e, finalmente, quest’anno siamo anche in anticipo”.

3 maggio 2013

 

Francesco Bruzzone

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO