CARABINA BROWNING

0

FUCILI DA CACCIA: DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE TECNICHE DEL FUCILE A CANNA RIGATA

 


a canna liscia



a canna rigata

combinati

FUCILI DA CACCIA A CANNA RIGATA:

CARABINA DA CACCIA: CARABINA BROWNING SEMIAUTOMATICA
 

Carabina semiautomatica Brownig

Carabina semiautomatica Browning

La carabina semiautomatica da caccia ricalca nel suo suo funzionamento il fucile semiautomatico a presa di gas.

In questo modello di fucile la canna si trova solidamente unita al castello nel quale scorre l’otturatore. A seconda delle marche all’interno della canna si trovano da 2 a 4 fori. Dopo lo sparo, una volta transitati il proeittile, una certa quantità di gas viene recuperata attraverso i fori e esercita un certa pressione su un pistoncino che rinculando provoca lo sblocco dell’otturatore che a sua volta comprime una molla di recupero ed espelle il bossolo. In seguito la molla precedentemente compressa, spinge in avanti l’otturatore che spinge in canna una nuova cartuccia.

Le carabine semiautomatiche da caccia danno la possibilità di esplodere in rapida sequenza più colpi ospitati in un caricatore verticale.

Carabina semiautomatica Benelli

Carabina semiautomatica Benelli

Le carabine semiautomatiche sono offrono tiri discretamente precisi e forniscono la possibilità di utilizzare le tacche di mira o in alternativa le ottiche. Per la caccia in battuta al cinghiale, l’ottica fornisce però un limitato campo visivo ed è da evitare.

La carabina semiautomatica è il fucile a canna rigato più utilizzato nella caccia al cinghiale e per questa sua specificità che trova molti seguaci le maggiori aziende che storicamente le producono (Browning, Regminton), sono state affiancate con successo dall’italiana Benelli.

Per il fatto di essere dotate di una meccanismo di riarmo automatico e quindi teoricamente soggetto ad inceppamenti, le semiauto non sono adatte alla caccia ad animali pericolosi.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO