Coniglio selvatico ai profumi mediterranei

0
La nostra ricetta impiattata. Coniglio selvatico ai profumi mediterranei

ricetta_cucinare_coniglio_selvatico_ai_profumi_mediterranei_pinoli_cucinaIngredienti per 8 persone

  • 2 conigli (dipende dalla grandezza nella preparazione della nostra ricetta ne sono stati utilizzati 2 per circa 3 Kg di carne);
  • fegato e reni dei conigli;
  • 1 cipolla;
  • 1 peperoncino fresco;
  • 1 rametto di timo;
  • 4 foglie di alloro;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 5/6 grani di pepe;
  • 6 bacche di ginepro
  • 40 g. di pinoli;
  • 40 g. di uvetta;
  • 30 g. di pomodorini secchi possibilmente ciliegino;
  • 1 bicchiere di vino bianco secco;
  • 350 ml. di brodo di carne;
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • sale q.b.

Preparazione: Sciacquare bene i *conigli e lasciarli in acqua corrente per un 1 o 2 ore. Tritare la cipolla e soffriggerla nell’olio extravergine insieme allo spicchio d’aglio, il peperoncino, l’alloro, il timo, il ginepro ed il pepe in grani. Aggiungere i conigli tagliati a pezzi e rosolare per bene, salare e sfumare con il vino bianco. Una volta evaporato l’alcool coprire e continuare la cottura a fuoco moderato. Nel frattempo scottare i pomodorini secchi in acqua bollente per 1 minuto (se si usano pomodori secchi normali tagliarli a pezzi). Quando il vino viene assorbito dalla carne aggiungere l’uvetta, i pinoli e i pomodorini secchi. Far insaporire per qualche minuto e aggiungere del brodo (quanto basta) per continuare la cottura. Dopo circa 45 minuti aggiungere il fegato ed i reni dei conigli tagliati a dadini (questa operazione va fatta quando il liquido di cottura si è ritirato per far si che le interiora si rosolino insieme alla carne, conferendo carattere alla preparazione)  aggiungere ulteriore brodo e continuare la cottura (si raccomanda di cuocere a fuoco moderato coprendo il tegame con il coperchio, questo favorirà una cottura omogenea della carne). Controllare la preparazione durante la cottura e se necessario aggiungere di tanto in tanto del brodo. La preparazione dovrà risultare umida. Quando la carne risulterà tenera alla prova forchetta sarà cotta (circa 1,5/2 ore). Terminata la cottura impiattare e… Buon appetito.

*Consiglio: la testa del coniglio può essere utilizzata per preparare il brodo che utilizzeremo nella preparazione. Rosolare la testa nell’olio extravergine, sfumare con il vino ed una volta evaporato aggiungere: acqua fredda, una carota, una costa di sedano ed una cipolla. Salare e far cuocere per il tempo necessario ad ottenere un brodo saporito.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO