giovedì, 27 novembre 2014

Caccia: Ultimo Aggiornamento03:52:17 PM GMT

Tu Sei Qui: Fauna Cacciabile
MORETTA
(Anas clypeata)

 
 
Fenologia
S N R







 

Moretta
 Moretta
 

 Moretta MORETTA: Descrizione

La Moretta appartiene all’ordine Anseriformes, famiglia Anatidae, comprendente anatre, oche e cigni. Fa parte delle “anatre tuffatrici”, che si alimentano immergendosi. La Moretta è un’anatra di dimensioni medio-piccole, con lunghezza corporea di 40-47 cm e apertura alare di 67-73 cm. Presenta evidente dimorfismo sessuale. Il maschio è facilmente riconoscibile per l’aspetto bicolore dato dal corpo nero da cui stacca nettamente il bianco dei fianchi. Molto evidente è anche il ciuffo sulla nuca, in particolare durante il periodo riproduttivo. La femmina ha una colorazione brunastra con macchiettature più chiare e con parti superiori solitamente più scure. In entrambi i sessi il becco ha una colorazione grigiastra con punta nera. In volo è ben visibile la larga banda chiara sull’ala. Il giovane della Moretta ha colorazione simile alla femmina ma nel complesso più smorta. Volo veloce, con rapidi battiti che generano un sibilo peculiare. È specie altamente gregaria per gran parte dell’anno. In particolare durante la stagione invernale si riunisce in gruppi grandi fino a diverse migliaia di individui.
 
 
 

 Moretta MORETTA: Habitat e areale di diffusione

La Moretta nidifica in zone aree umide di acqua dolce, sia naturali che artificiali, con preferenza per specchi d’acqua ricchi di vegetazione emergente e galleggiante. La Moretta costruisce il nido sul terreno vicino all’acqua e depone una covata annua di 8-11 uova tra  aprile e giugno. Fuori del periodo riproduttivo frequenta anche bacini aperti privi di vegetazione, non disdegnando quelli artificiali (Cramp & Simmons, 1977). Specie transpaleartica, la Moretta nidifica nelle aree climatiche boreali, temperate e steppiche, dai 70° di latitudine Nord della Norvegia ai 45° del Sud Europa. I quartieri di svernamento più importanti sono situati nell’Europa nord-occidentale, utilizzati anche come aree di muta. In Italia è migratrice regolare, svernante e localmente nidificante. L’areale di nidificazione della Moretta è piuttosto ristretto, trovandosi ai limiti meridionali della distribuzione della specie, ed è concentrato soprattutto in Veneto ed Emilia-Romagna.
 
 
 

 Moretta MORETTA: Dimensione e andamento delle popolazioni

In Europa si stima la presenza di 610.000-830.000 coppie nidificanti (Heath et al., 2000). In Italia rilevate 13-18 coppie nel 2000, 40-50 nel 2002, con un incremento dovuto probabilmente  ad immissioni locali. Nel nostro paese hanno svernato negli ultimi anni (1996-2000) una media di quasi 6000 individui (Baccetti et al., 2002), con un leggero decremento rispetto al quinquennio precedente.
 

 Moretta MORETTA: Conservazione e gestione

A livello globale la Moretta non è considerata minacciata e non è protetta. La ridotta popolazione nidificante italiana, seppure in incremento, è tuttora considerata minacciata “in modo critico” (LIPU & WWF, 1999). Le principali minacce alla specie nel nostro paese vengono dalla distruzione di habitat riproduttivo e di svernamento, dal disturbo antropico e dalle variazioni di livello delle acque in periodo riproduttivo.
Feed RSS: Leggi le news venatorie
Banner
Banner
Banner