Italcaccia Veneto replica alla Brambilla, “I cacciatori e la caccia sono una risorsa”

0

Italcaccia - Associazione VenatoriaItalcaccia Veneto replica alla Brambilla sulla proposta di legge volta ad abolire la caccia, “I cacciatori e la caccia sono una risorsa e non un danno”.

Ancora una volta la signora Brambilla da sfogo al suo fervore animalista, un’immagine pubblicitaria che ormai sta disgustando i cittadini “normali” che sanno per fortuna ragionare, valutare e decidere con la propria testa e non si fanno raggirare o prendere in giro dall’ex ministro del turismo che pensa più agli animali che alle persone. In un momento così difficile per l’economia del nostro Paese dove la disoccupazione è un fardello, dove il costo della vita è insostenibile per migliaia di famiglie, dove le aziende giorno dopo giorno chiudono pe mancanza di risorse, dove la politica e i privilegiati politici come la signora non si sono privati di un euro o di un beneficio, ecco la nuova invenzione e proposta della signora, un disegno di legge che pretende di abolire la caccia. E’ ora di finirla che personaggi di questo tipo prendano in giro i cittadini e vadano ad occupare posti di rilievo all’interno delle istituzioni, non possiamo più tollerare che un settore come quello venatorio, che è un tassello importantissimo per l’economia di migliaia di famiglie italiane già fortemente provate sia attaccato con dichiarazioni infondate e approssimative.

Al di la degli aspetti sociali ed economici che interessa e muove il mondo venatorio vogliamo ricordare che gli oltre 700 mila cacciatori, vere sentinelle da generazioni, svolgono un ruolo sul territorio di notevole importanza ed interesse per la collettività e per l’ambiente. Un ruolo insostituibile per una gestione corretta e capillare del patrimonio naturale. Persone, cittadini onesti che gratuitamente gestiscono il territorio e la fauna, che lottano contro il disboscamento, il mantenimento di un eco-sistema compatibile e una gestione oculata delle specie dannose nel rispetto delle leggi e degli ordinamenti nazionali e comunitari.

Italcaccia_logoIl Cacciatore cittadino mette altresì a disposizione della collettività un bagaglio storico e culturale notevole che la signora Brambilla nemmeno conosce e che rischia di essere disperso.; nel suo disegno di legge vorrebbe affidare ad altri enti od istituti compiti impossibili, creando ancora una volta carrozzoni mangiasoldi ed inefficienti. I cacciatori e la caccia sono una risorsa e non un danno per il nostro Paese, il mondo venatorio chiede rispetto e riconoscimento del ruolo che svolge in armonia e in collaborazione con tutti i soggetti interessati.

Mai come in questo momento corre la necessità di unire le forze e non dividerle. Proposte di abolizione della caccia non giovano a nessuno, servono solo a disperdere energie e risorse, questo la Brambilla lo sa e il suo è solo un atto di incoscienza politica che auguriamo trovi presto la parola “fine”.

Garbujo Gianni
Presidente Regionale Italcaccia Veneto

( 2 luglio 2013 )

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO