Merkel Helix RX in .308 Win. e ottica Sig Sauer Whiskey 5

Il fucile con ripetizione in linea ha conquistato i favori di un congruo numero di clienti e la Merkel occupa un suo preciso spazio con una meccanica di notevole pregio per innovazione, sicurezza e rendimento.

0
Il castello con manubrio e otturatore sovrastati dall’ottica si pongono come un insieme armonico decisamente moderno nelle linee e, come si vedrà, nelle scelte tecniche
Merkel_Helix_RX_.308_Win_4599
La carabina Merkel Helix RX in calibro .308 Win

E’ trascorso oramai un lustro da quando la Merkel ha presentato il Modello Helix, un fucile rigato con ripetizione in linea dotato di interessanti caratteristiche e pregevoli soluzioni tecniche. Questo movimento non diffusissimo, ma che già alla fine del XIX secolo appariva sulle realizzazioni militari della Steyr austriaca e sugli Schmidt Rubin della Confederazione Elvetica, è tornato in auge con soluzioni diverse nel sistema di chiusura: la rapidità con cui si ricamera una cartuccia dopo lo sparo della prima è stato un motivo interessante abbinato alla possibilità di cambiare calibro secondo il sistema che esamineremo tra poco. Tale rapidità di riarmo unita alla precisione oggi offerta da queste soluzioni ha potuto abbinare il fucile per il tiro di precisione a lunga distanza con quello per il tiro in battuta, specie nelle zone dove sono banditi i semiautomatici.

Le caratteristiche che subito balzano agli occhi esaminando questo Merkel sono appunto il facile cambio canna e testina di otturazione: quest’ultima è prevista in tre diverse misure per coprire in pratica tutto il ventaglio dei calibri usuali nella caccia, mentre nelle canne c’è solo l’imbarazzo della scelta. Un motivo non da poco per chi ami girare il mondo rivolgendo la propria attenzione venatoria dalla marmotta all’elefante passando per tutta la serie degli ungulati o di altre specie. La meccanica si basa su un castello chiuso, ricavato di fresa da un estruso in Dural, con sagomatura a piani e diedri alternati a rotondità che assolvono a precisi intendimenti di resistenza e rigidità con l’aggiunta di un’estetica personale e assai gradevole. Tale conformazione riconduce a quella della Sauer Mod. 202 con sezione prismatica e lati lunghi in verticale a cui si collega la canna grazie a una leva a eccentrico che vincola nell’anello anteriore la culatta della canna. Nella calotta del castello vengono ricavati i due spezzoni di slitta Picatinny mentre inferiormente viene ricavata una lunga apertura, sede di un blocco in cui alloggiano il gruppo di percussione e scatto, una parte del sistema di ripetizione e la sede del caricatore.

Merkel_Helix_RX_.308_Win_4600
Il castello con manubrio e otturatore sovrastati dall’ottica si pongono come un insieme armonico decisamente moderno nelle linee e, come si vedrà, nelle scelte tecniche

I particolari interni

L’otturatore è composto da due parti: la testina anteriore rotante si inserisce tramite un cilindretto nella parte posteriore a cui rimane vincolata tramite un gioco a incastri mentre un piolo radiale e una pista a camme assicurano la rotazione con i primi mm di corsa retrograda di tutto il complesso. La testina reca sei alette di vincolo con sedi nella culatta della canna, il nottolino elastico di espulsione e la robusta unghia di estrazione con sede incassata, movimento radiale e lunga molla a filo di eccellente affidabilità. Il movimento viene fornito da un manubrio sagomato, molto aderente al fusto e di ottima presa anche nel riarmo veloce: agisce su una cremagliera interna, collegata all’otturatore, che crea un rapporto di 1 a 2 fra lo spostamento lineare del manubrio e quello interno dell’otturatore. Si ha quindi un’eccellente rapidità nel riarmo, minimi spostamenti del fucile dalla linea di mira, la sicurezza dell’otturatore che lavora all’interno del castello e che non interferisce con il suo moto alternato nella visuale dell’ottica o delle mire. Un altro pezzo di pregevole tecnica lo si trova nel complesso di armamento e scatto: come oramai d’uso la cameratura della cartuccia è separata dall’armamento ottenuto tramite l’Handspannung azionamento manuale del tasto a slitta posto sulla codetta di culatta del castello. Abitualmente questo marchingegno richiede una notevole pressione con il pollice, non sempre gradevole specie con le mani fredde e le conseguenti spaccature della pelle: qui un doppio parallelogramma interno demoltiplica lo sforzo rendendo il tutto comodo e agevole in ogni condizione. Un bottone centrale consente il disarmo della batteria se non si desidera sparare. Molto apprezzabile lo scatto pronto e diretto, senza filature né collasso, tarato di fabbrica intorno a 900 g: diremmo proprio ottimale per ogni situazione di tiro.

Merkel_Helix_RX_.308_Win_Sig_Sauer_Whiskey 5_4607
Fianco sinistro del castello dove le modellature formali rivestono carattere estetico e soprattutto strutturale di irrigidimento: si nota una delle due barre laterali a rilievo contro cui si posizionano le componenti della calciatura

La calciatura realizzata in polimero si compone di due parti che vanno in battuta contro le bande laterali in rilievo ricavate nei fianchi del castello, una caratteristica questa che consente il flottaggio della canna e uno smontaggio rapido per stivare il fucile anche nello zaino. Il disegno classico favorisce l’imbraccio da parte di chiunque con la naturale messa in linea usufruendo delle mire aperte regolabili: tacca con tre puntini verdi in fibra traslucida e mirino ricavato da uno spezzone dello stesso materiale, ma di colore rosso. In aggiunta su questo esemplare è montata una recente ottica Sig Sauer, marchio da poco avviato, ma con supporti logistici di tutto rispetto: il modello Whiskey 5 2,4-12×56 si propone come elemento interessante per le qualità intrinseche e per la quotazione più che abbordabile.

Scheda tecnica
Costruttore: Suhler Jagd und Sportwaffen GmbH, Schützenstrasse 26, D – 98527 Suhl (Germania) – tel. +49.36818540 – fax +493681854201 – www.merkel-die-jagd.de – www.rx-helix.com
Importatore: Bignami spa, via Lahn 1, 39040 Ora (BZ) – tel. 0471/803000 – fax. 0471/810899 – www.bignami.it – email@bignami.it
Modello: RX.Helix Base
Tipo: fucile a canna rigata a ripetizione con movimento in linea
Funzionamento: otturatore a cremagliera e testina rotante con sei alette su due file
Percussione: armamento del cane con tasto esterno
Estrattore: a unghia di ampio sviluppo con moto ortogonale e molla di registro a filo
Espulsore: nottolino elastico nella faccia dell’otturatore
Canna: in acciaio al carbonio – lunghezza 56 cm – 4 righe destrorse – intercambiabile per gruppi di calibri – diametro in volata 17 mm – a richiesta canne Semi Weight con diametro di 19 mm: leggera maggiorazione di peso e ulteriore precisione di tiro
Scatto: diretto regolabile con grilletto singolo
Sicura: automatica grazie al sistema di armamento manuale della batteria
Mire: tacca di mira a U con tre riferimenti verdi regolabile in deriva – mirino rosso con regolazione in elevazione
Calciatura: in due parti ricavata da stampaggio in polimero con zigrinatura medio fine, calciolo in gomma morbida – pioli per le magliette a sgancio rapido
Calibro: .308 Win. ( in alternative: Mini – .222 Rem. – .223 Rem. – Standard – .243 Win. – 6,5×55 SE – .270 Win. – 7×64 – .30-06 Sprg. – 8×57 IS – 9,3×62 – Magnum – 7 Rem. Mag. – .300 Win. Mag.)
Materiali: Dural per castello e particolari – acciaio per canna – sintetico per calciatura
Lunghezza: ca. 107 cm (canna da 56 cm)
Peso: 2.900 g circa
Finiture: anodizzazione nera antigraffio – brunitura per canne e accessori
Valigetta: fornibili, a parte, due modelli di valigetta di trasporto per arma singola smontata o, più grande, per arma smontata, una canna di riserva, due ottiche e un caricatore aggiuntivo

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO