venerdì, 25 aprile 2014

Caccia: Ultimo Aggiornamento07:40:05 AM GMT

Tu Sei Qui: Notizie di Caccia Piano faunistico venatorio in Sicilia: riunione in assessorato

Piano faunistico venatorio in Sicilia: riunione in assessorato

Piano faunistico venatorio in Sicilia: riunione in assessoratoSicilia: riunione sul nuovo piano faunistico con le associazioni venatorie e ambientaliste

Presso i locali dell’Assessorato Regionale alle Risorse Agricole ed Alimentari si è svolto l’incontro tra le Associazioni Ambientaliste e Venatorie per discutere sul nuovo Piano Faunistico Venatorio 2011/2016 previsto dalla legge e che rappresenta lo strumento fondamentale con il quale la Regione Siciliana definisce le linee di pianificazione e programmazione per la tutela della fauna selvatica e il prelievo venatorio.

Detto incontro, fortemente voluto dall’Assessore Dr. Elio D’Antrassi , è servito come punto di partenza per poi affrontare tante altre problematiche consequenziali. Personalmente siamo grati all’Assessore per essere riuscito a mettere attorno ad un tavolo le Associazioni di categoria, I funzionari preposti ed il Prof. Lo Valvo che ha relazionato sulla prima bozza di Piano.
In questo primo incontro, dopo la relazione iniziale, si è parlato , in generale, di diversi aspetti inerenti al Piano che ricordiamo è il terzo dalla data di promulgazione della L.R.33/97.

Il Consiglio Siciliano della Caccia e la Federazione Italiana della Caccia, anche a nome dei Liberi Cacciatori Siciliani ed ANCA, hanno depositato nelle mani del Dott. Genna delle proposte scritte migliorative alla bozza di Piano, riservandosi nel futuro, allorquando si riprenderà la discussione, di presentarne delle altre per continuare questa collaborazione con i Funzionari preposti e con le altre Associazioni presenti in modo da consentire la stesura di un Piano che finalmente dia certezze e tranquillità a tutti i cacciatori.

Principalmente le nostre osservazioni hanno riguardato il limite del 25% del territorio da sottoporre a protezione che l’Amministrazione assume come limite minimo e che, invece, le leggi e, in analogia le interpretazioni di tutte le regioni di Italia, assumono come limite massimo. Si confida, altresì, che uguale disponibilità al dialogo costruttivo vi sia nell’Assessore al Territorio ed i suoi Funzionari per adempiere in tempi molto ristretti quanto di loro competenza che servirà alla stesura definitiva del Piano.

Written by :
Domenico
 

Feed RSS: Leggi le news venatorie

Banner
Banner
Banner