Tu Sei Qui: Notizie Ultime

Fauna: Veneto, Stival sui Lupi della Lessinia, necessarie misure alternative

Lupi - Canis LupusFauna: Veneto, l’assessore Stival sul problema dei Lupi della Lessinia, necessarie misure alternative per contenere la specie e tutelare allevatori e alpeggiatori.

Sulla presenza del branco di Lupi in Lessinia e sui problemi da essi innescati nel territorio per gli allevatori di bestiame domestico, l’Assessore regionale alla caccia Daniele Stival ha nuovamente scritto al Ministero per l’Ambiente chiedendo l’espressione di un parere e di un supporto tecnico-scientifico.

Leggi tutto...

Londra, la caccia alla volpe si sposta in città ed è boom di urban fox hunter.

Caccia alla volpe: In Inghilterra e con precisione a Londra è ricominciata la caccia alla volpe. Caccia perfettamente legale poiché ce ne sono troppe ed impazza anche la nuova professione l’urban fox hunter.

È in città che le volpi,  carnivori della famiglia dei canidi, entrate nell'immaginario popolare con la favola di Esopo sull'uva e rimasteci a tutt'oggi grazie a una legione di cartoni animati, sono però finito improvvisamente nel mirino. Alla lettera: cacciatori armati con fucili di precisione si appostano alle finestre delle case di Londra e passano la notte a eliminare le volpi che appaiono in giardino. Uno di loro si è fatto fotografare di recente da un tabloid con una dozzina di esemplari ai suoi piedi. È una caccia perfettamente legale, quella alle volpi di città. «Ce ne sono troppe», si lamenta Boris Johnson, sindaco della capitale, dove secondo una stima recente sono almeno 10 mila.

Leggi tutto...

Benelli 828 U - Una volta c’era la tradizione, ora c’è 828 U

Benelli Armi: qualcosa di nuovo, presto si svelerà davanti agli occhi del cacciatore italiano, una novità rivoluzionaria, un nuovo modo di concepire, la tecnologia sarà protagonista e a marzo si svelerà l’ 828 U.

Una  volta c’era la tradizione, ora c’è 828 U

Benelli 828 U - Una volta c’era la tradizione, ora c’è 828 U

Reintroduzione lupi. Il piano dovrebbe essere condiviso fra più Paesi

Reintroduzione lupi. Il piano dovrebbe essere condiviso fra più PaesiLupi in Lessinia: Boitani, dell'università La Sapienza: «Sbagliato parlare di reintroduzione solo in Veneto, il piano dovrebbe essere condiviso fra più Paesi».

Pienone, nella sala civica di Sant'Anna d'Alfaedo, al convegno organizzato dal gruppo locale del Movimento cinque stelle e moderato da Silvana Belladelli sul «Lupo in Lessinia – Come stanno le cose e cosa si può fare». Al tavolo dei relatori si sono seduti due pezzi grossi del settore: Luigi Boitani, docente di zoologia dei vertebrati all'Università La Sapienza di Roma, uno dei massimi esperti di lupi a livello internazionale (famosa la sua opera «Dalla parte del lupo», dove il grande predatore viene descritto sotto l'aspetto scientifico e storico-mitologico) e Sonia Calderola, veterinaria della sezione Caccia e pesca della Regione Veneto, nonché responsabile del progetto Life WolfAlps proprio per il Veneto.

Leggi tutto...

Svizzera, stagione venatoria positiva nel canton Grigioni

Svizzera, stagione venatoria positiva nel canton GrigioniCaccia in Svizzera: Sono stati abbattuti 4'486 cervi e 2'559 caprioli nel canton Grigioni durante la stagione venatoria 2014, giudicata "un successo" dalle autorità. Nel caso del cervo si tratta del secondo più alto numero di capi uccisi.

Il Governo, in una nota di diffusa martedì, evidenzia come i diversi bisogni regionali e locali sono stati soddisfatti grazie alla caccia speciale autunnale, alla quale hanno preso parte 1'664 cacciatrici e cacciatori. Anche in questo caso si tratta di un record di partecipazione che ha fatto possibile di poter constatare che il numero di cervi abbattuti, è di gran lunga sopra la media.

Infatti mai così tanti cacciatori durante il periodo speciale avevano accolto la possibilità di praticare la caccia agli ungulati, ed pertanto il Governo svizzero esulta l'ottima gestione faunistico venatoria del canton Grigioni che anche quest'anno è riuscito a gestire egregiamente il fenomeno dei danni da ungulati, applicando un azione concreta di contenimento che ha coinvolto tantisimi cacciatori svizzeri.

Leggi tutto...

Via al piano di abbattimento daini nella Pineta di Classe

Via al piano di abbattimento daini nella Pineta di ClasseEmergenza Daini: I primi daini della Pineta di Classe considerati in sovrannumero, sono stati abbattuti nella mattinata di mercoledì. Si tratta di quattro o cinque esemplari, usciti dalla pineta per recarsi in alcune colture di orticoli.

Il piano predisposto dalla Provincia per diminuire il numero degli esemplari (attualmente sono duecento) e attuato dall’Atc Ra2 è diventato operativo lunedì scorso. I selecontrollori che sono saliti sulle altane allestite fuori dall’area pinetale, lunedì hanno atteso invano. Mercoledì invece qualche daino è uscito nella campagna circostante la pineta ed è stato abbattuto.

Leggi tutto...

Incidente di Caccia: Livorno, cacciatore caricato da cinghiale

Cinghiale in corsa - Sus ScrofaIncidente di Caccia: a Suvereto, in provincia di Livorno, un cacciatore è stato caricato da un cinghiale durante una battuta di caccia riportando una brutta ferita all'addome.

Un cacciatore è stato gravemente ferito da un cinghiale che lo ha caricato nei boschi tra Prata di Suvereto e Sassetta. E' avvenuto verso 10,30 di sabato 6. Si tratta di Stefano Bonaguidi, 57 anni, titolare dell'azienda agricola La Bulichella.

Leggi tutto...

Compagnia di caccia al cinghiale sorpresa dentro un'oasi faunistica. Otto denunciati.

Compagnia di caccia al cinghiale sorpresa dentro un oasi faunistica. Otto denunciati.Caccia in Sardegna: E' di otto cacciatori denunciati poichè sorpresi dal Nucleo investigativo della Forestale a cacciare cinghiali all'interno dell'oasi faunistica.

Facile cacciare nell'oasi protetta ma per una compagnia di Gonnosfanadiga sono arrivati anche i guai per essere stata sorpresa dal Nucleo investigativo e dal personale della Stazione Forestale di Villacidro mentre i suoi componenti sparavano in una zona protetta dove è stato abbattuto anche un cinghiale con munizioni caricate a pallettoni, vietate dalla norma.

Il fatto, avvenuto nell'Oasi permanente di rotazione faunistica di Monte Linas, in territorio di Gonnosfanadiga, ha portato alla denuncia dell'intera compagnia, otto cacciatori. Un componente, di 45 anni, di Gonnosfanadiga, sorpreso mentre caricava il cinghiale appena abbattuto nella zona protetta, è risultato con numerosi precedenti per reati venatori e per tali fatti sottoposto a diffida di pubblica sicurezza. Per questo è scattata anche la segnalazione al questore per sottoporre l'uomo al provvedimento di divieto di recarsi in zone di caccia.

Leggi tutto...

Caccia, Lombardia ci riprova: ok a richiami vivi, ma Governo blocca nuovamente

Caccia, Lombardia ci riprova: ok a richiami vivi, ma Governo blocca nuovamenteCaccia - Richiami Vivi: L'Ue aveva già avviato una procedura con rischio di sanzioni. M5s all'attacco: "O l'assessore Fava protegge gli interessi di qualcuno o non conosce la materia". Lui non replica.

La Regione Lombardia insiste: è stata approvata una delibera che autorizza per la caccia l’utilizzo dei richiami vivi, volatili appositamente catturati con reti e rinchiusi in gabbiette per attirare loro simili e portarli più vicini. Eppure l’Unione Europea ha aperto una procedura d’infrazione contro l’Italia per delibere simili a questa, fatte passare dai consigli regionali di Lombardia e Veneto nel 2013. “I casi sono due – attacca il consigliere regionale del M5s Giampietro Maccabiani – O l’assessore Gianni Fava protegge gli interessi di qualcuno oppure non conosce la materia su cui delibera. Per questo ne chiediamo le dimissioni dalla giunta regionale della Lombardia”. Per impedire che la procedura Ue si trasformasse in multe salate e in contenziosi giudiziari a livello comunitario è dovuto intervenire il governo che il 2 dicembre, dopo aver diffidato (inascoltato) la Regione Lombardia a ritirarla, si è visto costretto ad annullarla di imperio. “Già nel giugno di quest’anno – prosegue Maccabiani – , quando la delibera è stata approvata, abbiamo chiesto a Fava di ritirarla perché era praticamente identica a quella che ci aveva creato problemi con la Ue”.

Leggi tutto...

Pagina 1 di 285

Feed RSS: Leggi le news venatorie
Banner
Banner
Banner