giovedì, 24 luglio 2014

Caccia: Ultimo Aggiornamento01:03:35 PM GMT

RSS
Tu Sei Qui: Notizie Ultime

Caccia: Piemonte, un altro passo per nuovo Piano Faunistico Venatorio Regionale

Claudio Sacchetto - PiemonteCaccia: Piemonte, la Regione fa un altro passo per il nuovo Piano Faunistico Venatorio che dovrebbe “dare risposte concrete sia al comparto dei cacciatori che al mondo agricolo”.

Ravello e Sacchetto: “Finalmente uno strumento di pianificazione territoriale in grado di dare risposte concrete sia al comparto dei cacciatori che al mondo agricolo”. Ai sensi di quanto disposto dal Testo Unico sull’Ambiente, il decreto legislativo 152/2006, su proposta dell’assessore all’Ambiente Roberto Ravello, la Giunta regionale, nella seduta odierna, ha approvato la delibera contenente il parere di valutazione ambientale sul Piano Faunistico Venatorio Regionale, predisposto ed elaborato dagli Uffici dell’Assessorato all’Agricoltura ed alla Caccia.

Leggi tutto...

Exporiva Caccia Pesca Ambiente 2014, successo di pubblico e di vendite

Exporiva Caccia Pesca Ambiente - Riva del Garda FiereExporiva Caccia Pesca Ambiente 2014 si è conclusa a Riva del Garda (TN) lo scorso 30 marzo con un grande successo di pubblico e di vendite.

La seconda e ultima giornata di Exporiva Caccia Pesca Ambiente si è aperta con ancora negli occhi le immagini uniche offerte dal “Rise Fly Fishing Film Festival” e dal primo video contest “Tell Me Fishing”, proiettati la sera prima nella Sala 1000 al Palazzo dei Congressi di Riva del Garda. Le immagini del Festival hanno fatto viaggiare gli spettatori dalla Nuova Zelanda all’Argentina, dagli Stati uniti all’Europa, dal Costarica alla Bolivia. Nella serata è stato anche premiato il vincitore del concorso amatoriale Tell Me Fishing assegnato al tedesco Jonas Borinski con “Luke”; video di 3 minuti di altissima qualità.

Sin dalle prime ore della domenica, l’area del Quartiere Fieristico alla Baltera è stata presa letteralmente d’assalto. Posti auto esauriti nei parcheggi disponibili e code sulla via d’accesso sin dal centro città. “Lo dobbiamo all’enorme mole di lavoro svolta dai volontari di tutte le associazioni presenti - ha dichiarato il direttore di Riva del Garda Fierecongressi Giovanni Laezza – che sono la vera “rivoluzione” di questa manifestazione.

Leggi tutto...

Caccia e Territorio: Lazio, audizione su danni da fauna selvatica

Cinghiale in campo di mais - danni agricoltura - Sus ScrofaCaccia e Territorio: Lazio, audizione su danni da fauna selvatica con i rappresentanti delle aree protette; Ciarla, “Esistono le condizioni per fare un buon lavoro insieme”.

Audizione, questa mattina, della commissione Agricoltura della Pisana con i rappresentanti di enti, parchi e riserve del Lazio in materia di danni da fauna selvatica, in particolare quelli provocati dai cinghiali. Al centro del dibattito la proposta di legge bipartisan “Interventi regionali per la conservazione e gestione della fauna selvatica e per la pianificazione e regolamentazione dell'attività faunistico-venatoria. Centro regionale per la fauna selvatica” (n. 116). Si tratta del testo base di un procedimento legislativo che prevede l'esame abbinato con altre due proposte (n. 49 e n. 141).


“Dagli interventi ascoltati - ha concluso la seduta il presidente della Commissione, Mario Ciarla (Pd) - esistono le condizioni per fare un buon lavoro insieme”. Richieste di modifica sono venute, in particolare, a proposito della previsione di un contributo di 25 euro per ogni capo ucciso a carico dei cacciatori che parteciperanno agli abbattimenti selettivi. Altre richieste di miglioramento del testo sono state formulare sui risarcimenti danni, sugli incidenti stradali, sui corsi di formazione, sul rischio di sovrapposizione tra competenze in materia di ambiente e agricoltura. E ancora: sulla formazione dei piani per la conservazione e sulla gestione della fauna selvatica e i casi particolari rappresentati - in alcune zone - dalla presenza dei lupi. A tutti è stato chiesto dal presidente Ciarla di far pervenire per iscritto le richieste di modifica o miglioramento.

 

Erano presenti i consiglieri Cristiana Avenali (Per il Lazio), Silvana Denicolò (M5S), Daniele Sabatini (Ncd) e Oscar Tortosa (Psi). Hanno partecipato all'audizione rappresentanti dell'Agenzia regionale parchi, dell'ente regionale Romanatura, del parco di Bracciano Martignano, della riserva Lago di Vico, di quella dei Laghi Lungo e Ripasottile, dei parchi Marturanum, dei Monti Simbruini e dei Castelli romani. Osservazioni scritte sono state inviate, pur non potendo esser presenti alla seduta, dalla riserva dei Monti Navegna e Cervia e dal parco dei Monti Lucretili.

( 1 aprile 2014 )

 

Fonte: IlFaro

Caccia e Fauna: Venezia, Lepri in forte declino, allarme dei cacciatori

Lepre - Lepus EuropaeusCaccia e Fauna: Venezia, popolazione di Lepri in forte declino; i cacciatori lanciano l’allarme “Colpa delle viti”.

Sparizione delle lepri al centro dell’attenzione dei cacciatori. Dai dati Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) la zona più colpita del Veneziano sarebbe proprio il Portogruarese. Ma dopo l’incontro studio tenuto a San Donà dall’agronomo Lanfranco Donantoni, con la partecipazione di oltre 80 dirigenti e presidenti di sezioni comunali di Federaccia si è deciso di approfondire la materia, prima con un seminario studio e poi con un convegno a livello provinciale.


Il problema è serio, molto serio, la lepre infatti è tradizionalmente la preda d’elezione per chi caccia nell’entroterra portogruarese. “Il Veneziano - spiega Luciano Babbo, presidente vicario provinciale dei cacciatori - era considerato la provincia vocata per la caccia alle lepre, ma ora è andata in sofferenza. Dei quattro ambiti in cui è divisa la provincia si salva solo il Cavarzerano. Va male nell’ambito centrale di Mestre e in quello del Sandonatese, va malissimo nell’Ambito 1 di Portogruaro: qui la lepre sembra proprio in via d’estinzione”.

Eppure il Portogruarese è famosa per la sua natura maggiormente rispettata e per i suoi vini doc. “E sono proprio i i nuovi sistemi di coltivazione della vite i primi nemici della lepre. Fino a 15 anni fa i filari della vite erano distanziati tra loro e le singole piante di 4 metri, ora invece l’impianto è molto ravvicinato, oltre che basso. Per poter essere produttivo è necessario tenere pulito e fresare continuamente l’erba. Così facendo si fa strage dei piccoli appena nati. Quelli che restano vengono poi tolti di mezzo dalla poiana, rapace appostato che ha la vista libera per individuare i sopravvissuti. Ci sono poi le solite sostanze chimiche ed infine i potatori dell’Est europeo, che riempiono la zona in cui operano di lacci: una caccia alla lepre vietatissima.”

( 1 aprile 2014 )




Fonte: IlGazzettino

Pergine: il prete cacciatore nel mirino degli animalisti

Prete - ParrocoPergine: il prete cacciatore nel mirino degli animalisti che durante la messa domenicale mettono in scena una delle solite proteste improvvisate con striscioni e slogan anticaccia.

A quanto pare l’abito non fa il monaco ma non fa nemmeno il cacciatore e qualche volta può capitare che sotto l’abito del monaco ci siano quelli di un appassionato cacciatore; don Dario Sittoni, parroco della chiesa di Pergine (TN) e cacciatore convinto, si ritrova obbiettivo di una protesta animalista proprio all’interno della propria parrocchia durante l’omelia.

Leggi tutto...

La Vision di Franchi “Feels right concept” diventa evento fuorisalone in Beretta Gallery a Milano

La Vision di Franchi “Feels right concept” diventa evento fuorisalone in Beretta Gallery a Milano

La Vision di Franchi “Feels right concept” diventa evento al Fuorisalone di Milano.

Per i nostri clienti la scelta di Franchi è sorretta dalla ricerca di un brand che permetta loro di sentirsi bene, di divertirsi e di farlo con lo charme delle nostre migliori selezioni: veri e propri oggetti di design che perfettamente si adattano all’uso per il quale sono stati concepiti e poi creati e che permettono di vivere un’ avventura indimenticabile.

Leggi tutto...

Caccia e Fauna: ATC Spoleto, moria di Lepri, allarme dei cacciatori

Lepre - Lepus europaeusCaccia e Fauna: ATC Spoleto, continue segnalazioni di Lepri morte, allarme dei cacciatori; rischio danno economico per oltre 160mila euro.

Una vera e propria moria di lepri in tutto il comprensorio spoletino e fin anche in Valnerina. È quanto denunciano alcuni cacciatori e guardie venatorie, che guardano con occhio critico le attività di ripopolamento degli ambiti territoriali di caccia ed in particolare dell'Atc Perugia 2. Perché alla base dei continui ritrovamenti di animali morti ci potrebbe essere una loro scarsa capacità di adattamento al territorio. Un problema che è anche economico: ogni esemplare costa 150 euro più Iva e considerando che nel territorio ne vengono rilasciati oltre mille, il rischio è di buttare al vento più di 160mila euro.

Leggi tutto...

Caccia: Grande Concorso “ Il Sogno del Cinghialaio 2014”

Caccia: Grande Concorso “ Il Sogno del Cinghialaio 2014”

Tra tutti i cacciatori partecipanti il più  fortunato vincerà  una splendida Bar Zenith Wood HC,S in 30-06 con il Magnus 1-6,3x24, il massimo per la caccia al cinghiale, e sarà  protagonista  sul  canale  Caccia Tv (Sky 235)  di  una  monteria  in  terra  spagnola, organizzata  da  Scots  Style  Safaris.

Centinaia  di  altri  fantastici  premi  Leica  Sport Optics, Browning,  BS Planet e Maserin si potranno vincere con l’ estrazione finale e con un divertente “ gratta e vinci” alla fiera Caccia Village di Bastia Umbra.

Forest Italia, in collaborazione con aziende tra le più prestigiose del mondo venatorio, Leica Sport Optics, Browning Winchester M.I., il canale Caccia Tv (Sky 235), Scots Style Safaris  Viaggi  Venatori,  Caccia  Village-  Umbria  Fiere  di  Bastia  Umbra,  BS  Planet  e Coltellerie Maserin, invita gli amici cacciatori a sfidare la fortuna! Per partecipare gratuitamente al concorso basta compilare la cartolina on-line sul sito  www.cacciaepesca.tv, nelle Armerie Rivenditori Autorizzati Leica Sport Opitcs o direttamente in Fiera a Caccia Village il 16-17-18 Maggio a Bastia Umbra.

Leggi tutto...

Cacciatori e Ambiente: Lecce, tutti uniti per il progetto “Ambiente Bene Comune”

Rifiuti nel boscoCacciatori e Ambiente: Lecce, tutti uniti i cacciatori salentini per il progetto “Ambiente Bene Comune”, in occasione della prossima “Giornata Mondiale della Terra”, per ripulire i boschi dai rifiuti.

I cacciatori del Salento corrono in aiuto dell’ambiente, risanano le criticità, “adottano” e proteggono “la grande bellezza”. E propongono la II edizione del progetto “Ambiente Bene Comune” in occasione della prossima “Giornata Mondiale della Terra” (giornate ecologiche di sensibilizzazione per ripulire dai rifiuti boschi e ambienti degradati della Provincia di Lecce).

Leggi tutto...

Pagina 14 di 263

Feed RSS: Leggi le news venatorie
Banner
Banner
Banner