mercoledì, 04 marzo 2015

Caccia: Ultimo Aggiornamento03:41:44 PM GMT

RSS
Tu Sei Qui: Notizie Ultime

Il segugio maremmano, se lo conosci lo ami

Il segugio maremmano, se lo conosci lo amiSegugi: Il fascino di un grande cacciatore raccontato a Mondo Caccia da Sergio Leonardi con la presentazione in anteprima del suo ultimo libro che è un viaggio nei ricordi e nella scoperta di luoghi e tradizioni che hanno il cane come protagonista.

Erano davvero in tanti, cacciatori ma anche curiosi e semplici amanti dei cani, ad ascoltare Sergio Leonardi per la presentazione in assoluta anteprima a Mondo Caccia nello spazio di Federcaccia il del suo ultimo libro “Conoscere il segugio maremmano” che, già nel titolo, indica la volontà di accompagnare il lettore alla scoperta delle qualità di una razza che solo recentemente (nel 2009) è stata riconosciuta ufficialmente dall’ENCI anche se ha origini ben più antiche.

Leggi tutto...

Incidente di caccia: Imperia, scaricando il fucile colpisce il compagno

Carabinieri - Ambulanza - IncidenteIncidente di caccia: Imperia, mentre scaricava il proprio fucile colpisce accidentalmente il  compagno di caccia al volto.

L’incidente si è verificato nella mattinata dello scorso 20 novembre, sono le otto meno un quarto di un giorno normale, uno dei tanti in cui nell'entroterra echeggiano i colpi di fucile dei cacciatori. A Perinaldo e nelle vicine villette di località Funtanin, chi si sta muovendo per andare al lavoro non fa nemmeno caso a quel colpo. Sono abituati ai cacciatori che, nei boschi, si muovono già la mattina presto. E la vita prosegue regolarmente.

Leggi tutto...

Caccia: Liguria, soddisfatto Bruzzone per sentenza Consiglio di Stato

Francesco Bruzzone - LiguriaCaccia: Liguria, soddisfatto Bruzzone per la sentenza del Consiglio di Stato che dichiara inammissibile il ricorso delle associazioni ambientaliste riguardo il Piano Faunistico Venatorio.

Soddisfazione di Francesco Bruzzone per la decisione del Consiglio di Stato, che ha dichiarato inammissibile il ricorso delle Associazioni in merito agli indirizzi di pianificazione faunistica. “L’ennesimo tentativo strumentale e infondato di creare problemi allo svolgimento dell’attività venatoria in Liguria è stato smascherato dal Consiglio di Stato”. Così Francesco Bruzzone, cacciatore e Consigliere Regionale della Lega Nord in Liguria, commenta quanto deciso dal Consiglio di Stato nei giorni scorsi.

Leggi tutto...

La pesca è importante nel futuro dell’economia

La pesca è importante nel futuro dell’economiaPesca: Convegno organizzato dalla regione Liguria a Mondopesca per approfondire il nuovo quadro legislativo regionale e i riflessi sulle attività collegate al mondo ittico.

Fra gli appuntamenti “liguri” di Mondo Pesca è in programma domani, sabato 23 novembre, (inizio alle 1030 nello spazio del Teatro dell’Acqua, il convegno “Il Futuro Strategico della Pesca Sportiva  e delle Attività Subacqueequali Attività Socio-Economiche” che avrà al tavolo dei relatori rappresentanti di Arci Pesca, Ministero delle Politiche Agricole, Università di Bologna eFedercoopesca- Confcooperative.  Per la Regione Liguria, interlocutore istituzionele del comparto, parteciperà l’assessore alla Pesca Matteo Rossi per sviluppare un tema di particolare attualità “La nuova legge della pesca sportiva della Liguria e le attività subacquee,dalle sorgenti al mare come valorizzazione turistica del territorio”.

Leggi tutto...

Cani da Caccia: Il fascino del segugio maremmano..

Cani da Caccia: Il fascino del segugio maremmano..Segugi maremmani: Sergio Leonardi presenta in anteprima a Mondo Caccia il suo volume “Conoscere il segugio maremmano” un viaggio alla scoperta di storie e tradizioni che hanno nel cane un protagonista assoluto.

Sabato 22 novembre, dalle 16.00, nell’ambito di Mondo Caccia che si tiene a CarraraFiere fino a domenica 23 novembre, nello stand Federcaccia sarà presente Sergio Leonardi, noto autore di libri sulla caccia e in particolare sul segugio maremmano per presentare, in anteprima, il suo ultimo lavoro, un libro che già nel titolo dice quello che è l’argomento principale: “Conoscere il segugio maremmano”  ma che poi, nel corso della narrazione, fa comprendere come la caccia è fatta non solo di carniere, ma soprattutto d’impressioni, racconti, tradizioni popolari oggi vive più che mai ma anche di odori, di silenzi e dei rumori della natura.

Leggi tutto...

Enrico Finzi presenta il suo ultimo libro e ricorda il suo rapporto con la natura e gli animali

Enrico Finzi presenta il suo ultimo libro e ricorda il suo rapporto con la natura e gli animali

Sociologo, studioso, giornalista e scrittore enrico finzi è lo studioso al quale il cncn si è rivolto per le ricerche sugli italiani e la caccia svolte negli ultimi anni.

Pubblicato da Bompiani è in distribuzione il libro di Enrico Finzi “La vita è piena di trucchi”, un volume che narra l’Italia dal secondo dopoguerra ai primi anni settanta nei ricordi di un bambino e poi di un ragazzo. Autobiografico o meno il racconto ribadisce la poliedricità di uno studioso tra i più versatili e controcorrente del momento, legato da un rapporto di collaborazione e ricerca con il CNCN (Comitato Nazionale Caccia e Natura) che va indietro negli ultimi cinque anni.

Enrico Finzi infatti, da responsabile di Astra Ricerche, è stato a capo delle ricerche demoscopiche svolte per CNCN e per le Associazioni Venatorie (Federcaccia, Libera Caccia, Enalcaccia, AnuuMigratoristi e Arcicaccia) sul rapporto che gli italiani hanno con la caccia. Un approfondimento necessario, che ha svelato molti falsi miti sull’attività venatoria grazie alla lungimiranza di un sociologo che ama indagare senza farsi fermare dalle apparenze né tantomeno dalle ipocrisie.

Leggi tutto...

Provincia di Ravenna: iniziata la caccia di selezione ai daini in sovrannumero

Provincia di Ravenna: iniziata la caccia di selezione ai daini in sovrannumeroLa Provincia di Ravenna, attraverso una nota ufficiale, ha fatto chiarezza una volta per tutte circa il problema del sovrannumero di daini che sta interessando il territorio di sua competenza.

"Negli ultimi anni” si legge nella nota della Provincia di Ravenna, “la popolazione dei daini ha raggiunto il numero di oltre200 esemplariche hanno cercato nuovi territori per alimentarsi, andando a occupare aree naturalistiche limitrofe come l'Ortazzo e l'Ortazzino, la Pineta Ramazzotti, e altre zone del Parco del Delta del Po. Nella ricerca di nuovi territori, la popolazione dei daini, diventata così numerosa, hasconfinato nei terreni di aziende agricole, provocando danni ingenti e documentati.

Leggi tutto...

Caccia: Lecce, attività venatoria a rischio per mancanza di fondi regionali

Cacciatore con CaniCaccia: Lecce, attività venatoria a rischio a causa della burocrazia; la Regione non trasferisce i fondi alla Provincia mettendo a rischio la stagione venatoria in Salento.

Burocrazia è anche questa. Se le Provincie sono destinate a scomparire, ed al loro posto i nuovi Enti di secondo livello ancora non sono a pieno regime, accade che i trasferimenti di fondi, sia pure stabiliti dalla legge, possono “svanire”, mettendo a rischio l’attività programmata. E’ il caso dell’attività venatoria, che rischia di essere tagliata non da una scelta politica, ma dall’inerzia della Regione Puglia, che ancora non ha trasferito i fondi stanziati dalla legge alle Province per la stagione imminente.

Leggi tutto...

Caccia in Veneto: proposte Stival affossate in consultazioni regionale

Caccia in Veneto: proposte Stival affossate in consultazioni regionaleLa IV Commissione consiliare regionale ha indetto in questi giorni le consultazioni per acquisire il parere delle province e delle categorie economiche e sociali sulle proposte in materia di caccia adottate dalla Giunta regionale su iniziativa dell’assessore Stival. Tali proposte riguardavano le modifiche alla legge regionale 50/93, alla legge regionale n. 6/2013 ed il nuovo Piano Faunistico Venatorio Regionale.

Dopo le pesanti critiche rivolte alla Giunta regionale da parte delle province e delle organizzazioni professionali agricole, è toccato ai rappresentanti della Federcaccia e dell’Arcicaccia tentare di difendere l’operato e le proposte dell’assessore Stival. Ha suscitato l’ilarità dei presenti il teatrino messo in scena dai rappresentanti di Federcaccia, Arcicaccia, Liberacaccia ed ANUU (i rappresentanti di Italcaccia erano assenti) i quali, pur dichiarando di far parte del CRAVN (Coordinamento delle associazioni venatorie nazionali) hanno dimostrato di essere divisi su tutto, contraddicendosi ripetutamente e clamorosamente in numerose occasioni.

Prendendo la parola, la Presidente dell’Associazione Cacciatori Veneti-Confavi Maria Cristina Caretta ha stroncato definitivamente ogni speranza nutrita da coloro che volevano difendere l’indifendibile.

Leggi tutto...

Pagina 14 di 294

Feed RSS: Leggi le news venatorie
Banner
Banner
Banner