mercoledì, 23 luglio 2014

Caccia: Ultimo Aggiornamento01:03:35 PM GMT

RSS
Tu Sei Qui: Notizie Ultime

Caccia: Liguria, Regione approva nuova legge proposta da Bruzzone

Regione LiguriaCaccia: Liguria, la Regione approva la proposta di legge di Francesco Bruzzone contenente modifiche ai contenuti della legge regionale sulla protezione della fauna omeoterma e sul prelievo venatorio.

Liguria - In tema di caccia, il Consiglio Regionale della Liguria ha approvato oggi la proposta di legge del consigliere regionale della Lega Nord Francesco Bruzzone. L'assemblea legislativa ha dato la sua approvazione ad una proposta di legge tesa ad adeguare e aggiornare i contenuti della legge regionale sulla protezione della fauna omeoterma e sul prelievo venatorio al testo novellato della norma quadro nazionale n. 157/1992.

Leggi tutto...

Nature Show 2014: la Caccia è Sud..

Nature Show 2014: la Caccia è Sud..

Nature Show 2014: Numeri da record per la prima edizione della fiera dedicata a caccia e pesca ospitata al Centro Fieristico Fiere della Campania di Ariano Irpino.

E’ un bilancio estremamente positivo quello della prima edizione del Nature Show, evento dedicato a caccia, pesca, sport all’aria aperta e outdoor in genere, conclusosi domenica 11 maggio al Centro Fieristico Fiere della Campania di Ariano Irpino. Oltre 30.000 visitatori provenienti da tutta Italia, gruppi organizzati e non di appassionati dell’arte venatoria e di sportivi, famiglie e curiosi hanno affollato le aree indoor e outdoor dedicate all’evento, partecipando alle numerose attrazioni presenti in fiera e visitando gli stand di aziende specializzate nella produzione di armi, strumenti per caccia e pesca e abbigliamento di settore. Oltreché da tutte le regioni del Sud Italia, la segreteria organizzativa dell’evento ha registrato la presenza di visitatori provenienti da diverse regioni del Centro-Nord, spesso giunti al Nature Show con pullman di linea.

Leggi tutto...

Fauna: Liguria, Lupi attaccano pecore per carenze di cinghiali

Lupi in branco - Canis LupusFauna: Liguria, i Lupi ormai non hanno più molti cinghiali giovani da cacciare e attaccano le pecore per nutrirsi; tutta colpa di un parassita dei castagni.

Il lupo si ciba di cinghiali giovani, ma negli ultimi tempi gli ungulati si riproducono solo una volta all'anno per cui i predatori faticano a procacciarsi cibo. Per questo motivo a volte i lupi attaccano i greggi di pecore. Il Lupo preferisce i cinghiali, non troppo grossi perché cacciarli sarebbe molto pericoloso, ma da un paio d’anni di esemplari giovani, alla sua portata, ne trova pochi.

Leggi tutto...

Caccia e Fauna: Abruzzo, approvato Regolamento per gestione cinghiale

Cinghiale - Sus ScrofaCaccia e Fauna: Abruzzo, il Consiglio Regionale ha approvato il Regolamento per la gestione della specie cinghiale e la conseguente salvaguardia dell’agricoltura.

Una bella giornata per gli agricoltori e allevatori abruzzesi, che ieri hanno assediato palazzo dell’Emiciclo: finalmente il Consiglio regionale, nella sua ultima seduta della nona legislatura, ha approvato un provvedimento che consentirà di proteggere le colture dall’assalto, oramai fuori controllo, da parte della fauna selvatica, in particolare dei cinghiali. Il regolamento approvato renderà possibili infatti azioni più efficaci di censimento, cattura e abbattimento selettivo per mantenere il numero degli ungulati entro i limiti di sostenibilità ambientale e di compatibilità con l’attività agricola.

Leggi tutto...

Bracconaggio: Brescia, armi modificate, denunciati dai Carabinieri

Arma dei Carabinieri - GazzellaBracconaggio: Brescia, quattro uomini di Ponte di Legno sono stati denunciati dai Carabinieri per aver modificato le armi in modo da silenziarle e non essere udite durante le battute di bracconaggio.

Sono accusati di aver alterato le loro armi per renderle più efficienti e letali, ma soprattutto per far sì che fossero silenziose e che quindi il loro rumore non mettesse in allerta i guardiacaccia o spaventasse gli animali selvatici; inoltre i quattro sono accusati dell’abbattimento illegale di alcuni animali selvatici nei boschi dell’Alta Valle Camonica.

Leggi tutto...

Caccia: Pistoia, i motivi del commissariamento dell'ATC 16

Provincia di PistoiaCaccia: Pistoia, i motivi del commissariamento dell'ATC 16; la Provincia: “Dovevamo salvaguardare la prossima stagione venatoria”.

“La scelta dell’ Amministrazione provinciale di procedere al commissariamento dell’ATC 16 Pistoia è derivata dalla presa d’atto di una situazione di “immobilismo” che, da alcuni mesi, ha caratterizzato l’operato del comitato di gestione, con il rischio di pregiudicare le funzioni svolte dall’organismo territoriale e, insieme, le legittime aspettative di cacciatori e agricoltori”. La Provincia con una nota stampa spiega i motivi per cui si è proceduto a commissariare l'ambito territoriale di caccia soprattutto alla luce di alcune considerazioni fatte sui giornali da figure direttamente coinvolte.

Leggi tutto...

Caccia: Modena, nuovo Calendario Venatorio 2014/2015 passa esame Giunta provinciale

Cacciatore con caneCaccia: Modena, il nuovo Calendario Venatorio, valido per la Stagione Venatoria 2014/2015 passa l’esame della Giunta provinciale; divieti riguardanti le aree alluvionate.

Nelle aree colpite dall'alluvione del gennaio scorso quest'anno non si potrà cacciare la piccola fauna stanziale come lepri e fagiani. E' una delle novità contenute nel calendario venatorio 2014-2015 approvato, martedì 6 maggio, dalla Giunta provinciale. Il documento contiene anche la cartografia delle aree alluvionate dove scattano i divieti di caccia; Il testo sarà disponibile a breve. “I divieti per le zone alluvionate - sottolinea Luca Gozzoli, assessore provinciale alle Politiche faunistiche - scaturisce dalla necessità di consentire un più efficace e rapido riequilibrio in un'area dove anche la fauna è stata duramente colpita dall'alluvione”.


Tra le altre novità l'obbligo di indossare indumenti a "visibilità alta" per i cacciatori alla piccola fauna stanziale e alla beccaccia che frequentano le aree dove si svolge la caccia collettiva al cinghiale che parte dal 1 ottobre. In pratica ogni cacciatore è tenuto ad indossare almeno un capo di abbigliamento (pantaloni, camicie, gilet e cappello) di colore giallo o arancione per risultare maggiormente visibile, garantendo una maggiore sicurezza.

 

Il calendario indica le date principali che scandiscono l'attività nella prossima stagione: la caccia alla selvaggina stanziale che coinvolge oltre sei mila doppiette partirà domenica 21 settembre per chiudere il 7 dicembre e sarà anticipata, dal 1 settembre, da sei giornate di preapertura con limitazioni, precedute dal via all'attività di addestramento cani prevista dal 15 agosto; intanto può partire la caccia individuale di selezione al cinghiale una volta terminate le procedure amministrative degli ATC; infine con l'ok al calendario, può partire dal 1 giugno la caccia al capriolo maschio, in anticipo rispetto agli anni precedenti per contrastare più efficacemente la proliferazione, mentre la caccia di selezione al cervo è prevista da ottobre a marzo, con limitazioni, al fine di contenere una specie in aumento che sta provocando diversi danni in particolare al patrimonio agroforestale.

Sono confermate nel calendario le regole per la caccia a diverse specie da tutelare come la pernice rossa e l'allodola per la quale sono previste limitazioni al carniere; per i corvidi, invece, confermate le regole per aumentare l'incisività del prelievo a tutela dell'agricoltura (la caccia al merlo chiude il 22 dicembre). Previste, inoltre, regole sulla caccia alla volpe, al fine di garantire una maggiore sicurezza, e sulla caccia stanziale durante il mese di gennaio. Per salvaguardare la beccaccia, nei mesi invernali sono previste sospensioni temporanee (comunicate tramite il sito della Provincia) in caso di forti gelate.

Viene specificato, inoltre, che per fucile scarico si intende l'arma che non contiene cartucce  nel serbatoio e nemmeno in camera di cartuccia, mentre per le distanze di sicurezza (150 metri dalle abitazioni) non sono da considerare gli edifici con il tetto crollato e non in ristrutturazione. Confermato, infine, il riconoscimento formale della caccia con il falco (consentita dalla legislazione nazionale e regionale) per la quale valgono le disposizioni previste per l'attività venatoria alla fauna stanziale.  

7 aprile 2014


Provincia di Modena

Caccia: Sicilia, decretato indice densità venatoria cacciatori ammissibili

Cacciatori all'albaCaccia: Sicilia, decretato dall’assessorato regionale Agricoltura, sviluppo rurale e pesca mediterranea l’indice di densità venatoria ed i cacciatori ammissibili a cacciare nell’isola per la prossima Stagione Venatoria 2014/2015.

L’assessorato regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo rurale e della Pesca mediterranea ha emanato lo scorso 30 aprile, con un decreto firmato dal dirigente generale, Rosaria Barresi, delle disposizioni riguardanti l’attività venatoria sul territorio siciliano per la stagione 2014/2015, la cui data ufficiale di apertura, probabilmente il 1° settembre 2014, verrà ufficializzata nelle prossime settimane.

Leggi tutto...

Caccia e Fauna: Roma, l’Olgiata invasa dai Cinghiali

Cinghiali in branco vicino alle abitazioni - Sus ScrofaCaccia e Fauna: Roma, la zona residenziale dell’Olgiata invasa dai Cinghiali che, presumibilmente dal vicino Parco di Veio si sono avvicinati alle case.

La segnalazione arriva dai residenti del consorzio residenziale dell’Olgiata, alle porte di Roma, dove sembra che un branco ci cinghiali ha letteralmente invaso e preso possesso di un area verde privata situata a ridosso delle abitazioni e dove sono istallati giochi per bambini.

Leggi tutto...

Pagina 9 di 263

Feed RSS: Leggi le news venatorie
Banner
Banner
Banner