giovedì, 28 agosto 2014

Caccia: Ultimo Aggiornamento09:52:39 PM GMT

Tu Sei Qui: Notizie Ultime Calendario Venatorio 2011-2012, "Apertura unica secondo normativa nazionale e comunitaria"

Calendario Venatorio 2011-2012, "Apertura unica secondo normativa nazionale e comunitaria"

Calendario venatorio 2011-2012: La Giunta Regionale Umbria impegnata per apertura unica a tutte le specie consentite nel rispetto della normativa nazionale e comunitaria.

Perugia, 30 mag. - "Un punto di sintesi da riportare nella deliberazione della Giunta regionale, che tenga conto di quanto emerso nell'ambito della Consulta faunistico venatoria e che preveda, per il Calendario venatorio 2011-2012, una apertura unica a tutte le specie consentite nel rispetto della normativa nazionale e comunitaria": e' l'impegno assunto, stamani, dall'assessore regionale alla caccia Fernanda Cecchini durante la Consulta faunistico-venatoria, convocata e presieduta dall'assessore per un ulteriore confronto sul Calendario venatorio della prossima stagione di caccia che la Giunta regionale intende preadottare a breve.

Durante l'incontro, che fa seguito ad un ampio lavoro di confronto attivato in questi mesi dall'assessorato con tutto il mondo venatorio, le associazioni venatorie hanno ribadito la volonta' di ricercare la possibilita' di avviare il prelievo al maggior numero di specie nella prima data utile possibile.

Il confronto si e' quindi incentrato sulla valutazione delle date ipotizzabili per l'apertura unica, una volta verificata la prevalente volonta' di evitare una apertura solamente ad una o due specie.

"L'individuazione della data di apertura possibile ? ha spiegato Cechini ? e' tra la prima o la terza domenica di settembre, tenendo conto nella decisione anche delle possibili alternative riguardanti le date di chiusura per alcune specie.


Cio' in considerazione che il rispetto dell'arco temporale nella mancata attuazione della preapertura comporterebbe la perdita di una sola giornata di caccia.

Inoltre ? ha concluso l'assessore - per la chiusura del prelievo venatorio di alcune specie, sarebbe percorribile anche un posticipo alla prima decade di febbraio, come previsto dalle recenti modifiche introdotte dalla legge comunitaria".

Fonte: AGI

Feed RSS: Leggi le news venatorie
Banner
Banner
Banner