Ponte Buggianese (PT), grande successo per la “Merenda del Cacciatore”

Lo scorso 28 marzo, giorno di Pasquetta, hanno partecipato almeno 500 persone: l'auspicio di Federcaccia è di ripetere l'esperienza anche nei prossimi anni.

0
Merenda del Cacciatore

Merenda del CacciatoreL’appuntamento era molto atteso, anche perché si trattava di un modo particolare e interessante di trascorrere la giornata di Pasquetta: lunedì 28 marzo c’è stata la “Merenda del Cacciatore” organizzata dalla sezione della Federcaccia di Ponte Buggianese, in provincia di Pistoia, e la stessa federazione ha parlato di un vero e proprio trionfo. Secondo la nota ufficiale della FIDC, l’organizzazione è stata a dir poco “spregiudicata”, visto che fin dalle 11 del mattino la pioggia non ha dato tregua, ma i cacciatori hanno sperato e hanno avuto fortuna. Nel corso del pomeriggio, infatti, le condizioni sono migliorate e il leggero vento non ha impedito di beneficiare del cielo sereno.

La grande affluenza è stata garantita dai soci, dai parenti e dagli amici, oltre agli appassionati: sono state contate almeno 500 persone, un numero che ha superato ogni più rosea aspettativa. Ai partecipanti sono stati distribuiti prodotti genuini e golosi, tra cui panini farciti con prosciutto, coppa di suino, mallegato, impasto fresco di salsiccia e porchetta di suino. Si tratta di cibi preparati per l’occasione dalla Macelleria “Da Mario” di Traversagna, mentre i formaggi erano quelli del caseificio Alival Spa.

Non sono mancati nemmeno i crostini “alla padulana”, una specialità locale molto saporita, senza dimenticare gli ottimi brigidini di Lamporecchio. Per quel che riguarda il pane, poi, il fornaio di Ponte Buggianese ha dato il meglio di sé per garantire freschezza e qualità. Il tutto è stato accompagnato da acqua frizzante e naturale, vino bianco e vino rosso. Il campo scelto per la Merenda del Cacciatore si è asciugato completamente: tutte le persone che hanno avuto la possibilità di partecipare sono intervenute in tempi diversi, dunque ognuna di loro ha potuto sfruttare le attrezzature, i tavoli e le sedie.

I commenti della gente sono stati più che positivi, in particolare gli ospiti hanno voluto sottolineare la grande passione e la gentilezza dimostrate dagli organizzatori, capaci di soddisfare ogni richiesta. Federcaccia Ponte Buggianese ha voluto ringraziare le aziende che hanno reso possibile la giornata. La zona scelta, come di consueto (non è il primo appuntamento di questo tipo), è stata quella a nord-ovest del Padule di Fucecchio, nello specifico nel campo di proprietà della famiglia Bindi. La speranza della federazione è di poter ripetere l’esperienza anche nei prossimi anni: prima di allora, però, ci sarà la tradizionale “Pedala-Padule”, evento organizzato dal comune pistoiese per il prossimo 15 maggio e altra occasione per scoprire questo angolo della Toscana.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO