giovedì, 24 aprile 2014

Caccia: Ultimo Aggiornamento07:40:05 AM GMT

RSS
Tu Sei Qui: Rubriche di Caccia Caccia e Cacciatori

Caccia alla volpe in giro per il mondo

Caccia alla volpe in giro per il mondoCaccia alla Volpe: Si tratta di una caccia che possiede antichissime origini, rituale e ricca di dettagli com’è. Nota in tutto il mondo, oggi è praticata sempre più di rado a causa del pericolo estinzione lungamente sofferto dalla volpe rossa.

La decisione presa una decina di giorni fa dal Tar della Valle d’Aosta di consentire la prosecuzione della caccia alla volpe in modalità alla cerca, ha risvegliato la curiosità per questa caccia praticata in tutta Europa e America. In Inghilterra specialmente, la caccia alla volpe conosce radici storiche antiche e profonde e la sua fortuna è da imputare a quell’aumento smisurato di esemplari che in passato caratterizzò tutto il territorio europeo. La volpe d’altronde non è creatura con la quale sia possibile discutere e si dimostra ancora oggi letale predatrice di tutti gli animali da cortile.  Della prima caccia alla volpa inglese, condotta con il supporto dei cani si ha traccia fin dal 1534, nella contea di Norfolk, e molte altre province europee non tardarono ad inaugurare una caccia di questo genere.

Leggi tutto...

Caccia ai Tordi e flussi di migrazione autunnale del Tordo

Caccia ai Tordi e flussi di migrazione autunnale del TordoTordi - Migrazione Tordi 2012-2013: Gli spostamenti autunnali del tordo dimostrano una predilezione per l’Italia tutta e per le sue favolose isole.

Per quanto in Italia esistano almeno tre varianti del delizioso tordo, il più comunemente diffuso è quello bottaccio, seguito immediatamente dal sassello e dalla cesena.

E’ una preda ambita, ambitissima verrebbe da dire e i motivi sono almeno due: è difficile da catturare e la sua carne è una vera e propria delizia per gli amanti del genere. Ecco perché ogni anno ci si interessa con una passione maniacale ai suoi percorsi migratori: oggi ci dedichiamo ad una stagione in particolare, quella autunnale. 

In linea del tutto generale possiamo ricordare che il bottaccio ha una distribuzione eurosibirica e la sua area riproduttiva è ampia: va dall’Irlanda fino alle catene montuose della Spagna meridionale, raggiungendo addirittura l’Iran.

Leggi tutto...

Caccia in Italia: Criticata e scoraggiata, la Caccia in Italia è sempre ricca di fascino e tradizione..

Caccia in Italia: Criticata e scoraggiata, la Caccia in Italia è sempre ricca di fascino e tradizione..Caccia in Italia: Oltre le sterili critiche, un quadro sulla caccia in Italia, arte antica praticata da sempre meno cacciatori professionisti.

La caccia in Italia è regolata dalla legge dell’11 febbraio 1992, n. 157, la caccia è arte antica, ricca di fascino e tradizione, capace di legare l’uomo all’ambiente in maniera indissolubile. La fauna selvatica è definita patrimonio indisponibile dello Stato e ogni cacciatore ha l’obbligo di seguire le norme e i calendari venatori che sperano di regolamentarne il prelievo, non sempre, c’è da dirlo, cogliendo nel segno.

Leggi tutto...

Caccia: Franchi vive la nuova stagione venatoria da protagonista..

Caccia: Franchi vive la nuova stagione venatoria da protagonista..Franchi Fucili: Amici cacciatori della Franchi, nonostante molti intoppi la stagione venatoria è iniziata anche quest’anno.. Franchi la vive, come nel 2011, ancora da protagonista.

Gli Affinity, in tutte le loro versioni, si stanno dimostrando affidabili, sicuri ed ergonomici; rispettano quindi quelle caratteristiche che ci eravamo prefissati di dare al fucile in sede di progettazione. Il successo di questa gamma non lo decretiamo noi, ma leggendo sui forum, sui siti e anche sulle riviste di settore, capiamo che siete proprio voi, amici cacciatori, che  lo sottolineate.

Leggi tutto...

Swarovski Optik: “Il mondo appartiene a chi sa percepire il bello.”

Swarovski Optik: “Il mondo appartiene a chi sa percepire il bello.”Swarovski Optik vuole rendere visibile anche l’essenziale ed è con questo spirito che Franco Cernigliaro presenta alla stampa specializzata e agli Armieri il Plan 2013.

Oreno di Vimercate, 01.10.2012: Nella splendida cornice della Villa Gallarati Scotti, con i suoi 35 ettari di parco privato si tenuto il primo incontro di Swarovski Optik con Stampa e Armieri ove il D. G. Franco Cernigliaro ha illustrato "l’invisibile" ai convenuti con il  “SEE THE UNSEEN”  che solo un Gruppo come Swarovski Optik può trasmettere al cliente finale.

Leggi tutto...

Lupo Appenninico: Conoscerlo e Proteggerlo è un dovere Civico e Morale..

Lupo Appenninico: Conoscerlo e Proteggerlo è un dovere Civico e Morale..Lupi dell'Appenino: Colpa dei film, colpa delle fiabe o forse dell’appetito dei lupi dimostrato nei confronti del bestiame, fatto è che per secoli uomo e lupo non sono stati quel che si dice amici.

Cacciati, avvelenati, in alcuni casi bruciati vivi nelle proprie tane mentre dormivano, il lupo appenninico, quello che tanto per intenderci gli esperti chiamano canis lupus italico se l’è vista davvero brutta durante tra gli anni settanta ed ottanta del secolo scorso.

E’ stato l’istinto a spingere alcuni esemplari della razza, i pochi rimasti, a cercare un luogo sicuro, allontanando per sempre il pericolo estinzione.

Leggi tutto...

Caccia e Dintorni: Tutti a Tavola con Franchi..

Caccia e Dintorni: Tutti a Tavola con Franchi..Franchi Fucili: Come tutti i cacciatori ben sanno, andare a caccia non significa solo tirare il grilletto e mettere un selvatico nel carniere. Questo è solo un aspetto, e permetteteci di dirlo, a volte marginale.

L’arte venatoria coinvolge altri momenti fatti di sensazioni, profumi, colori e gusti che ci fanno sentire in piena sintonia con la natura.

Oggi vogliamo parlare proprio di gusti. 

Quanto ci piace, alla fine di una giornata venatoria, tornare alla casa di caccia, accendere un bel fuoco, invitare qualche amico e gustarsi il selvatico cucinato nel nostro modo preferito sorseggiando un ottimo vino.

Leggi tutto...

Ripopolamento e Cattura: I galliformi

Ripopolamento e Cattura: I galliformiCaccia, Ripopolamento e Cattura: I pro ed i contro delle tre tecniche di cattura dei galliformi più apprezzate; la gabbia, la prodina e le reti verticali.

Nelle zone di ripopolamento, la cattura del selvatico è un dovere che i cacciatori più capaci assolvono con ciclicità visto che l’attività garantisce l’abbondanza durante tutto l’anno.  Quando parliamo di cattura a scopo di ripopolamento di galliformi, ci riferiamo nello specifico a tecniche ingegnose pensate per il fagiano, ma anche per la pernice rossa e la starna.

Non tutti i galliformi però sono oggetto di cattura a scopo di riproduzione naturale e ripopolamento: non passerebbe per la testa di nessun cacciatore, ad esempio, di mettere nel sacco una coturnice vista la notevole difficoltà rappresentata non solo dalla selvaticità dell’animale ma anche dai pericoli imposti dal suo habitat naturale. 

Leggi tutto...

Pagina 5 di 17

Feed RSS: Leggi le news venatorie

Banner
Banner
Banner