sabato, 25 ottobre 2014

Caccia: Ultimo Aggiornamento10:08:50 AM GMT

RSS
Tu Sei Qui: Rubriche di Caccia Caccia e Cacciatori

Ripopolamento e Cattura: I galliformi

Ripopolamento e Cattura: I galliformiCaccia, Ripopolamento e Cattura: I pro ed i contro delle tre tecniche di cattura dei galliformi più apprezzate; la gabbia, la prodina e le reti verticali.

Nelle zone di ripopolamento, la cattura del selvatico è un dovere che i cacciatori più capaci assolvono con ciclicità visto che l’attività garantisce l’abbondanza durante tutto l’anno.  Quando parliamo di cattura a scopo di ripopolamento di galliformi, ci riferiamo nello specifico a tecniche ingegnose pensate per il fagiano, ma anche per la pernice rossa e la starna.

Non tutti i galliformi però sono oggetto di cattura a scopo di riproduzione naturale e ripopolamento: non passerebbe per la testa di nessun cacciatore, ad esempio, di mettere nel sacco una coturnice vista la notevole difficoltà rappresentata non solo dalla selvaticità dell’animale ma anche dai pericoli imposti dal suo habitat naturale. 

Leggi tutto...

Caccia agli Acquatici: Il Laghetto perfetto..

Caccia agli Acquatici: Il Laghetto perfetto..Caccia agli acquatici: Si tratta di una caccia che non tutti hanno provato quella agli acquatici, ma che regala soddisfazioni ed emozioni forti, specie se svolta con cura per il dettaglio, precisione e pazienza.

Quando si parla di questo genere di caccia tre sono gli elementi fondamentali: gli acquatici, il cacciatore e l’acqua. Se per la presenza dei primi si può far davvero poco, per la preparazione del cacciatore e del laghetto l’uomo ha ampio margine di movimento: d’altronde se le sue capacità sono scarse e l’ambiente nel quale lavora approssimativo, ci saranno davvero poche possibilità che la caccia sia fortunata.

Leggi tutto...

Caccia di Selezione: l’importanza di fornire ed elaborare i dati sugli abbattimenti di ungulati

Caccia di Selezione: l’importanza di fornire ed elaborare i dati sugli abbattimenti di ungulatiLa caccia di selezione in Italia: studi, ricerche e modalità di esercizio di questa pratica venatoria. Oggi si sente sempre di più l’esigenza di considerare e riconoscere la caccia di selezione come uno strumento per mantenre in equilibrio l’ecosistema.

La finalità della caccia di selezione è quella di ridurre i danni alle colture agrarie, ai boschi ed, in alcuni casi, anche alle autovetture che viaggiano in prossimità di zone verdi che, di tanto in tanto, vengono coinvolte in collisioni con la fauna selvatica.

Leggi tutto...

Caccia alla gallinella d’acqua: Astuta, diffidente e sagace..

Caccia alla gallinella d’acqua: Astuta, diffidente e sagace..Caccia agli Acquatici: Caccia dedicata a cacciatori d’esperienza, la gallinella d’acqua e' diffidente e sagace, stimolata al volo solo da un buon segugio. Una sfida per il cacciatore ed il suo cane che ancora oggi affascina numerosi amanti dell’attività venatoria.

E’ una specie conosciuta bene dai cacciatori che amano vivere la caccia a pochi passi dall’acqua. Il suo nome scientifico è gallinula clorophus e in Italia alcune sono stanziali, altre migrano.

Non di rado nidificano nell’Africa Settentrionale ed è particolarmente comune vederle in Europa tutta e in Asia Occidentale.

Leggi tutto...

Franchi, Sempre Vicini alla Caccia e all'Arte Venatoria.

Franchi, Sempre Vicini alla Caccia e all Arte Venatoria.Franchi Fucili: La Franchi è molto vicina al mondo della caccia e a tutto ciò che l’arte venatoria tocca.

A dimostrazione di ciò, a Maggio la Franchi è scesa a fianco del forum www.ilbraccoitaliano.net, partecipando in maniera diretta e attiva all’organizzazione del raduno annuale. 45 selezionati cacciatori hanno potuto provare in anteprima i nuovissimi modelli Affinity cal. 12 in tecnopolimero e in legno. I commenti sono stati tutti positivi. La spiccata ergonomia del fucile, la sua maneggevolezza e praticità d’uso sono state le caratteristiche più apprezzate. Tutti i pareri sono disponibili su www.ilbraccoitaliano.net. L’evento è stato organizzato nella splendida cornice della riserva della “Stoppa” a Rivergaro vicino a Piacenza gestita dalla famosa Montefeltro.

Leggi tutto...

Franchi Fucili: Da Las Vegas a Brescia, l'Arancione di Franchi raccoglie Consensi..

Franchi Fucili: Da Las Vegas a Brescia, l Arancione di Franchi raccoglie Consensi..Franchi Fucili: Dallo Shot Show di Las Vegas e attraversando tutta Europa per poi conquistare l'Exa di Brescia, l'Arancione di Franchi regala sempre una esperienza di Caccia vera e indimenticabile.

E’ finito il periodo delle grandi fiere di settore iniziate a Las Vegas con lo Shot Show e terminate a Brescia con EXA, passando attraverso Vicenza e Norimberga. Tempo quindi di primi bilanci.

Franchi si è presentata sempre in maniera impeccabile, chiara e semplice, mantenendo sempre fede ai suoi principi di comunicazione.

All’interno degli stand della Franchi si vive sempre prima l’esperienza di caccia e poi ci si focalizza sul prodotto.

Leggi tutto...

Caccia di Selezione: Caprioli, Daini e Cervi di San Rossore

Caccia di Selezione: Caprioli, Daini e Cervi di San RossoreCaccia di Selezione: La caccia di selezione in Toscana, dalla raccolta dati alla figura del selecontrollore sono alcuni degli aspetti salienti di questa particolare modalità di caccia, che ha come scopo la conservazione dell’equilibrio dell’ecosistema.


Terminata la stagione di caccia, fervono i preparativi per la caccia di selezione. Per "caccia di selezione" si intende un tipo di caccia impostata sul rispetto di un piano prestabilito di abbattimento, suddiviso per classi di età e sesso, e redatto sulla base di censimenti e stime secondo un criterio scientifico. Per la caccia di selezione si attivano una serie di procedure e studi dal carattere scientifico che hanno il compito di “fotografare” l’andamento demografico degli ungulati.

Leggi tutto...

Selvaggina: punti vitali del selvatico e gli effetti del proiettile

Selvaggina: punti vitali del selvatico e gli effetti del proiettileStudiare l’anatomia del selvatico ed individuare i punti vitali, significa sapere dove colpire la preda. In particolare, nella caccia agli ungulati tale preparazione dovrebbe essere una regola fondamentale che ogni cacciatore dovrebbe sapere, per tiri precisi che non faranno soffrire inutilmente l’animale.

Conoscere i punti vitali del selvatico corrisponde a tiri precisi, con i quali si evita principalmente che il selvatico soffra troppo.
Ogni cacciatore dovrebbe conoscere l’anatomia del selvatico che desidera cacciare, al fine di effettuare tiri esatti ed…unici, ossia la regola del “un solo colpo”.

Leggi tutto...

Pagina 7 di 18

Feed RSS: Leggi le news venatorie
Banner
Banner
Banner