giovedì, 24 aprile 2014

Caccia: Ultimo Aggiornamento07:40:05 AM GMT

RSS
Tu Sei Qui: Rubriche di Caccia Caccia e Cacciatori

Community di Caccia Passione: il 1° Social Network dei Cacciatori Italiani

Community di Caccia Passione: il 1° Social Network dei Cacciatori ItalianiCACCIA: E' Community di Caccia Passione con  suoi migliaia di iscritti il 1° Social Network dei Cacciatori Italiani.

Una Community consente lo scambio veloce di informazioni: è quanto avviene all’interno del Social Network di Caccia Passione.com. Questo è un luogo dove i cacciatori italiani possono trovare nuovi amici, idee e commenti su tutto ciò che concerne il mondo della caccia.

Spesso capita di parlare con amici usando un gergo specifico. E’ questo il caso in cui si parla di community e social network che, nonostante siano utilizzati da sempre più persone, non sempre hanno un significato preciso, specialmente per chi non frequenta molto poco il web.

Leggi tutto...

Seguire le tracce, 2^ parte: il bosco come un libro aperto

Seguire le tracce, 2^ parte: il bosco come un libro apertoArte scomparsa quella degli abili tracciatori, veniva utilizzata per riempire carnieri e leggere i sussurri del bosco. Per riscoprirla è sufficiente passione e occhio attento.

Il bosco è sempre stato un libro aperto, per lo meno per tutti quelli che hanno saputo leggere. Se fino a qualche decennio fa questa era arte dei cacciatori e degli amanti della natura, che fra un cespuglio ed un leccio ci trascorrevano intere giornate, ad oggi la lettura delle tracce, è arte pressoché dimenticata. Peccato, perché potrebbe dimostrarsi particolarmente utile per gli amanti dell’attività venatoria, e per chiunque intenda passeggiare per i boschi, ascoltando e ripercorrendo il passaggio degli animali che li abitano. Insomma, sarebbe uno strumento per vivere più completamente e più coscientemente la natura che ci circonda.

Leggi tutto...

Caccia e cacciatori: Seguire le tracce - 1^parte

Caccia e cacciatori: Seguire le tracceLa lettura delle tracce è un’arte antica, capace di rivelare, al buon cacciatore il passaggio, la posizione, la velocità e lo stato di salute di un selvatico. L’argomento merita dunque d’essere approfondito.

Andare a caccia di tracce può essere un’attività divertente per gli amanti della natura, che trovano appagante passeggiare e vivere pienamente i paesaggi, ma anche e soprattutto per i cacciatori, che leggendo le tracce, hanno la possibilità di individuare il passaggio di un qualsiasi selvatico.
Parlare di tracce è decisamente generico: le tracce animali possono essere infatti di diverso tipo. Sono particolarmente loquaci ad esempio le tracce dei denti, lasciate da animali che hanno rosicchiato un tronco magari.

Leggi tutto...

Cacciatore Selecontrollore, verso una caccia responsabile e sostenibile

Cacciatore Selecontrollore, verso una caccia responsabile e sostenibileFigura di recente istituzione, quella del selecontrollore opera principalmente nelle regioni centrosettentrionali e si lega a doppio filo con l’attività della caccia vissuta in maniera responsabile e sostenibile.

Ogni provincia italiana, in base alle proprie necessità affida a questi profili l’importante compito di controllo della fauna selvatica, anche e soprattutto mediante abbattimenti regolamentati.
E’ proprio per la delicatezza dell’incarico che il selecontrollore si trova a svolgere, che la professione deve essere abilitata mediante la frequenza di un corso di formazione, che preparerà il cacciatore provetto alla nuova mansione. Le lezioni gli regaleranno una buona conoscenza del carattere faunistico ed ambientale della propria provincia, indispensabile per poter garantire una profilassi a cinque stelle del territorio.

Leggi tutto...

Fototrappolaggio, l’Arte delle Pose Spontanee..

Fototrappolaggio, l’Arte delle Pose Spontanee..Fototrapolaggio: Amore per la natura e curiosità per le abitudini animali si sono concretizzate in una nuova tecnica fotografica che aiuta a catturare, giorno e notte, eccezionali foto e video naturalistiche.

Di rado si sente parlare di fototrappolaggio, soprattutto perché si tratta di una tecnica relativamente nuova, attraverso la quale studiosi ed appassionati hanno la possibilità di rilevare la presenza di date specie in un determinato territorio o in specifiche zone.

A rendere questa tecnica fotografica un successo, sono stati principalmente due aspetti:
• le fototrappole sono poco invasive e limitano al minimo il disturbo per gli animali e per la natura;
• agiscono in autonomia, senza la necessaria presenza del fotografo.

Leggi tutto...

Nuova Direttiva Armi, tra Dubbi e Incertezze..

Nuova Direttiva Armi, tra Dubbi e Incertezze..Direttiva Armi: Pubblichiamo lettera giunta in Redazione di un Cacciatore "Preoccupato e Amareggiato" per la Nuova Direttiva Armi.

Da tempo si parla della nuova direttiva sulle armi. Direttiva che nasce da una richiesta da parte dell’Europa a ottemperare a determinati parametri comunitari. L’Italia ha ottemperato a questa richiesta comunitaria producendo la cosiddetta “direttiva armi”. Ma l’Europa non ci chiedeva affatto quello che è stato prodotto ( il solito pasticcio all’Italiana ) .

Leggi tutto...

Caccia è Arte.. Quando Scultori e Pittori Trasmettono Emozioni Venatorie..

Caccia è Arte.. Quando Scultori e Pittori Trasmettono Emozioni Venatorie..Caccia è Arte: Riscoprire il valore della caccia attraverso l’arte è possibile e in Italia si moltiplicano i pittori, gli scultori, i fotografi e gli scrittori che con la propria arte parlano di attività venatoria, di amore per la natura e naturalmente di vita.

Che l’arte venatoria abbia da sempre stimolato la vena artistica dell’uomo, è cosa che le pitture rupestri preistoriche potrebbero confermare con sicurezza. E neppure lo scopo degli affreschi, delle sculture e di tutte le espressioni artistiche che si legano all’attività venatoria debbono essere cambiati poi tanto se ieri pitturare un muflone sulla parete di una grotta poco illuminata aveva scopo propiziatorio e oggi ha più semplicemente lo scopo di venerarlo, di ammirarlo, di vezzeggiarlo.

Leggi tutto...

Bruno Modugno e "Il Respiro delle Cose". Intervista di Federico Cusimano

Bruno Modugno e  Il Respiro delle Cose . Intervista di Federico CusimanoBruno Modugno si racconta nella intervista di Federico Cusimano per l'uscita in versione Ebook del suo nuovo libro " Il Respiro delle Cose".

D.) FEDERICO: Che cosa ci faceva a quella sua bell’età seduto su un sasso a bordo macchia, rabbrividendo sotto il giaccone, con un fucile sulle ginocchia in tempo di pace?
Il nuovo romanzo, Il respiro delle cose, di Bruno Modugno inizia proprio con una scena di caccia, un uomo seduto a bordo macchia aspetta. In quel momento detiene il massimo del potere. Può decidere della vita o della morte della creatura che gli si presenterà dinnanzi.

Leggi tutto...

Pagina 10 di 17

Feed RSS: Leggi le news venatorie

Banner
Banner
Banner