Servicoltura in Molise: Pratiche più snelle in Sic e Zps.

0

Molise: semplificate le pratiche di selvicoltura in Sic e Zps

La Regione ha approvato il documento tecnico relativo ai “Criteri e buone pratiche selvicolturali” da attuare nei siti della rete Natura 2000, che semplificano ulteriormente per il settore forestale le procedure emanate nel 2009 per la valutazione d’incidenza di Piani/Programmi e Interventi dei Siti di interesse Comunitario (Sic) e delle Zone di protezione speciale (Zps) .
  Si tratta di un provvedimento di notevole rilevanza sia economica che ambientale per i territori montani della nostra regione – ha commentato l’assessore Cavaliere – che vuole sviluppare una economia forestale efficiente ed innovativa attraverso l uso sostenibile del patrimonio forestale, a tutelare il territorio e l’ambiente mediante il rafforzamento della funzione protettiva dei boschi dalle avversita’ atmosferiche, nonche’ garantire le prestazioni di interesse pubblico e sociale.

Ma soprattutto – ha aggiunto – consentira’ a tutti i proprietari di boschi ed alle imprese del settore di procedere all utilizzazione delle superfici ricadenti nei siti della Rete Natura 2000 (Sic e Zps) senza piu’ assoggettarsi alla procedura di valutazione d incidenza, che oltre a risultare onerosa richiedeva iter burocratici abbastanza lunghi e articolati .
  Condizione essenziale per fruire di tale semplificazione e’ il rispetto nella fase di utilizzazione boschiva di buone pratiche e accorgimenti di natura selvicolturale che variano a seconda delle tipologie di bosco e che hanno lo scopo di contribuire alla conservazione e miglioramento della biodiversita’ animale e vegetale e degli habitat presenti.”

Fonte: AGI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO