Tu Sei Qui: Viaggi di Caccia

Caccia agli Acquatici, Antica Tradizione di Caccia Italiana

Cacciatore a caccia di anatre selvatiche che utilizza un richiamo per germani realiCaccia alle anatre: Uno dei tipi di caccia che può dirsi comune a tutto il territorio italiano è la caccia agli acquatici che di certo è anche una delle forme di caccia più complete e variegate.

Questo tipo di caccia si pratica in territori umidi caratterizzati dalla presenza di stagni, laghi, paludi, lagune marine, mete preferite per volatili come anatre e trampolieri che frequentano l’intera penisola. Nella caccia agli acquatici le prede cacciabili appartengono sostanzialmente all’avifauna migratoria che giunge sul territorio italiano nel periodo autunnale; solitamente si parla di Alzavole, Canapiglie, Codoni, Fischioni, Germani, Mestoloni, Morette e Moriglioni, uccelli acquatici accomunati dalle stesse abitudini come la frequentazione di zone umide, di grandi distese d’acqua ove poter sostare per la maggior parte del giorno per poi spostarsi in paludi e acquitrini alla ricerca di nutrimento.

Leggi tutto...

Caccia in Italia alla Beccaccia, la “Regina” di Romagna..

Caccia in Italia alla Beccaccia, la “Regina” di Romagna..Caccia alla Beccaccia: Comunemente conosciuta come la “regina dei boschi” o la “dama dal becco lungo” la beccaccia è da sempre tra le "Donne" più desiderate dai Cacciatori italiani e esteri.

Stiamo palando della beccaccia, uccello migratorio del genere Scolopax rusticola, che nidifica nelle regioni del Nord Europa per poi migrare nelle zone mediterranee tra ottobre e novembre. Il passo della beccaccia si compie proprio durante la stagione venatoria, trasformando gli esemplari in volo nelle prede più ambite dagli appassionati di caccia alla migratoria.

Chi pratica esclusivamente la caccia alla beccaccia, ama definirsi un beccacciaio, perché questa tipologia di attività venatoria è altamente specialistica e mirata. La beccaccia, infatti, è un selvatico molto difficile da  gestire, perché molto abile nel mimetizzarsi tra il fitto fogliame delle foreste. Silenziosa e solitaria abitante dei boschi, questa preda si ritrova facilmente tra gli arbusti delle Alpi e degli Appennini.

Leggi tutto...

Caccia in Ogliastra: A caccia tra mirto, lentischio e granito

Caccia in Ogliastra: A caccia tra mirto, lentischio e granitoLa caccia è un’ottima occasione per scoprire la Sardegna nascosta, ricca com’è di vegetazione e di selvaggina: l’Ogliastra soprattutto è una meta ambita e gustosa che regala tante emozioni perché non solo incontaminata, ma anche naturale, sincera e selvaggia.

Per chi conosce già la Sardegna e la provincia dell’Ogliastra dici Ulassai e già il cuore e la mente si predispongono al sogno, ma per tutti quelli che ancora non conoscono l’Isola, Ulassai e la provincia ogliastrina le si può spiegare in due parole: primordiali e selvaggie, e alle cose primordiali e selvagge ci si avvicina sempre con curiosità e con estremo rispetto.

E’ quello che fanno i tanti amanti della caccia che ogni anno raggiungono l’agriturismo nonché azienda faunistico venatoria Taccurrulu.

Leggi tutto...

Caccia alla Migratoria sul Gargano ospiti del Park Hotel “ Villa Americana”

Caccia alla Migratoria sul Gargano ospiti del Park Hotel “ Villa Americana”Il Parco Nazionale del Gargano è un’area protetta annoverata a pieno titolo tra i più bei siti naturalistici della nostra Penisola. Immerso in un paesaggio incontaminato ed incantevole, il Gargano è anche la meta preferita dei cacciatori di fauna migratoria, fauna abbondantemente presente in quest’area adriatica così vicina alle coste croate.

Situato nel cuore del Gargano è anche il Park Hotel “Villa Americana”, struttura fondata da Giuseppe Apicella, emigrato negli Stati Uniti nel 1900. Il nome dell’hotel ricorda l’esperienza americana del suo fondatore, ma con le fondamenta ben piantate in terra di Puglia, proprio alle porte del Gargano, a pochi passi dagli appostamenti utilizzati per la caccia.

Presso il Park Hotel “Villa Americana”, i cacciatori in cerca di selvaggina migratoria, ma anche di ungulati, possono trovare accoglienza, cortesia e il calore tipico della gente del Sud che sa apprezzare la passione e il sacrificio di chi è disposto ad attraversare monti e valli per portare a casa l’ambita preda.

Leggi tutto...

Caccia in Macedonia alle Coturnici di Alessandro Magno

Caccia in Macedonia alle Coturnici di Alessandro MagnoViaggi di Caccia: A caccia di coturnici nella terra di Alessandro Magno, in compagnia di un tour operator a cinque stelle e del proprio settar inglese: l’avventura di 4 amici romani.

La Macedonia ce l’avevo in testa da anni, più o meno da che nei libri di scuola ho letto per la prima volta di Alessandro III, tanto per intenderci il grande Alessandro Magno. Quella terra ricca mi ha incuriosito fin da subito, d’altronde come non desiderare di visitare la casa di chi in 12 anni conquistò tutto l’impero Persiano, l’Asia Minore e l’Egitto? Il colpo di grazia alla mia curiosità lo ha dato il film, uscito qualche anno fa al cinema e tutto incentrato sulla figura di Alessandro il Conquistatore che ci doveva saper fare anche con la caccia.

Leggi tutto...

A caccia nelle valli di Comacchio

A caccia nelle valli di ComacchioCaccia nelle valli di Comacchio: Belle e ricche di attrattive.

Vivere le valli di Comacchio non è mai stata impresa semplice specie per i molti cacciatori che condizionati dall’ambiente che li circonda, umido e duro, hanno dovuto limare e modificare la tecnica venatoria tanto da renderla perfetta per la location, lasciandola invariata per secoli tant’è che non di rado la caccia svolta sulle valli di Comacchio è detta arte venatoria d’altri tempi.

Di norma una giornata di caccia si svolge tipicamente così: si raggiungono le barche tradizionali a remi e ci si reca verso gli appostamenti al largo o sui dossi, ossia isolotti che variano nella forma e nella grandezza.

Leggi tutto...

Caccia in Marocco: Un tuffo nel passato..

Caccia in Marocco: Un tuffo nel passato..Caccia in Marocco: Il Marocco offre molteplici possibilità di caccia: cinghiali, pernici, tortore, quaglie, allodole e tordi. La poca burocrazia, la natura incontaminata ed i grandi spazi sono il biglietto da visita per chi desidera compiere un viaggio a scopo venatorio, in uno dei paesi arabi più ospitali al mondo.

In televisione, sui giornali, per radio e sulla rete troviamo quotidianamente decine di servizi sul mondo arabo, sempre spesso riguardanti aspetti di natura geopolitica.

Si parla poco, invece, delle possibilità che quest’ultimo offre dal punto di vista venatorio. Con questo articolo desideriamo aprire una finestra su un paese molto popolare per le sue bellezze artistiche e non solo: il Marocco.

Leggi tutto...

Caccia in Estonia, Tra cervi rossi, beccacce e colombacci. Ecco il Paradiso del Cacciatore, l'Estonia

Caccia in Estonia, Tra cervi rossi, beccacce e colombacci. Ecco il Paradiso del Cacciatore, l EstoniaCaccia in Estonia: L’Estonia è meta di viaggio ancora fuori dai percorsi turistici più gettonati, eppure amatissima dal turismo venatorio non solo perché paradiso del cacciatore, ma anche perché verde, rigogliosa e selvaggia.

L'Estonia si può raggiungere in piena autonomia contattando poi le agenzie venatorie sul posto, o se si preferisce un viaggio all inclusive, nel quale i dettagli organizzativi vengono lasciati a professionisti del settore si posso contattare i vari tour operator.

Leggi tutto...

Pagina 2 di 9

Feed RSS: Leggi le news venatorie

Banner
Banner
Banner