giovedì, 31 luglio 2014

Caccia: Ultimo Aggiornamento12:53:50 PM GMT

Tu Sei Qui: Viaggi di Caccia Viaggi Estero Viaggio di Caccia all'Orso in Canada

Viaggio di Caccia all'Orso in Canada

Viaggi di Caccia: Il Canada è un vero e proprio paradiso incontaminato per i cacciatori. Le sue immense distese consentono la caccia ad un cospicuo numero di specie cacciabili. In particolare, si può cacciare l’orso nero e l’orso polare, quest’ultima la caccia più difficile al mondo.

Il Canada è da considerare un vero e proprio paradiso per i cacciatori. Con la sue enorme estensione territoriale e la bassa densità di popolazione, questo paese offre milioni di chilometri quadrati di possibilità di caccia.

I cacciatori da tutto il mondo stanno gradualmente conoscendo le possibilità offerte in Canada, per compiere viaggi venatori nelle numerose riserve naturali sapientemente gestite dal Governo Canadese e dai privati. Proprio governo canadese consente ai cacciatori stranieri la possibilità di portare con sé le loro armi da fuoco, compilando semplicemente un modulo standard del governo. La caccia in Canada è un servizio ormai collaudato da anni, che riesce a soddisfare molte esigenze e desideri in ambito venatorio.

Questo paese non è un luogo molto battuto dai cacciatori, poiché anche i costi per compiere un viaggio risultano molto alti, ma coloro che hanno avuto la fortuna di farlo assicurano che si tratta della più grande riserva faunistica del mondo, con regioni dove l'equilibrio naturale è rimasto intatto nel tempo. Le immense distese di foreste dove si cacciano con i propri cani, beccacce, pernici, grouse e tetraoni, di tundra ricca di pernici bianche, di oche delle nevi, delle famose oche canadesi e di anatre, di montagne dove è presente la grossa selvaggina come gli orsi (grizzly, orso polare e orso nero), i cervi (wapiti, cervo della Virginia e coda bianca) il moose, il caribù, il bue muschiato, il leone di montagna, il bisonte, la mountain goat e la stone sheep. Queste sono le prede che aspettano i cacciatori.

In particolare desideriamo soffermarci su due prede: l’orso nero e l’orso polare. L’orso nero è la specie di orso più diffusa in America. Dopo il letargo, verso la fine di maggio, il loro principale interesse è il nutrimento. Visitano regolarmente le esche durante tutto il giorno, ma maggiormente nel pomeriggio e fino al tramonto: all’esca si possono vedere da uno a tre orsi quotidianamente. Gli orsi più grandi lasciano le tane all’inizio di giugno a causa del inverno lungo nel Newfoundland. Sono piuttosto magri dopo il letargo, ma il loro peso varia comunque fra i 100 e 200 kg in media.

La caccia all’orso bianco, invece, è considerata una delle più impegnative al mondo, poiché il cacciatore deve letteralmente combattere con le condizioni atmosferiche e temperature estreme, con improvvise bufere di neve. Di certo si tratta di uno dei più ambiti trofei dei cacciatori di tutto il mondo. Nel periodo primaverile, l’orso polare viene cacciato sul ghiaccio nel mare tra l’isola di Baffin e la Groenlandia, da dove arrivano orsi maschi per accoppiarsi con le femmine che trascorrono l’inverno sull’isola di Baffin. Si caccia seguendo le tracce di orsi sulla neve con le slitte trainate dai cani e con le moto slitte. Una volta localizzato l’orso si sciolgono i cani che lo fermano per potergli tirare. In autunno si caccia dalla barca girando da un’isola all’altra dove normalmente si trovano gli orsi. Si dorme nelle tende riscaldate, si mangiano le conserve e si beve molto tè. Le guide professionali sono eschimesi che hanno un loro ritmo di caccia e di vita al quale il cacciatore si deve sottoporre senza lamentarsi. Questo vuol dire cacciare 5-6 ore al giorno, il resto del tempo si passa nella tenda riscaldata. Un viaggio venatorio in Canada significa vivere emozioni ed esperienze uniche, che solo quel paese può regalare.

Il Canada è uno Stato Federale composto da dieci Province e tre Territori nella parte nord dell'America settentrionale, ed è delimitato dall'Oceano Atlantico ad est, dal Pacifico ad ovest e dall'Oceano Artico a nord. Dopo la Russia, è il paese più esteso del mondo. Confina con gli Stati Uniti d'America a sud e a nord-ovest (Alaska). Nei secoli XVII e XVIII il nome Canada venne impiegato per specificare i territori della Nuova Francia. L’estensione territoriale del Canada è molto importante, essendo di 9.984.140 km². Considerata tale estensione, in Canada esiste una differenza di fuso orario di 5 ore fra le coste orientale ed occidentale. Oltre all'Arcipelago artico canadese, il territorio è suddiviso in cinque grandi aree: lo scudo canadese, il sistema montuoso degli Appalachi, i Grandi Laghi ed il bacino del San Lorenzo, le pianure centrali e la catena costiera.

CACCIARE IN CANADA: IL TERRITORIO

Il Canada è, infatti, un territorio per gran parte pianeggiante, con imponenti catene montuose ad occidente e nel senso dei meridiani, caratteristica che condiziona gli insediamenti umani in funzione del clima, poiché a temperature polari corrisponde scarsità di popolamento. Ciò si riscontra in particolare nel Nord del paese. Le catene montuose sono le Montagne Rocciose Canadesi, situate ad occidente, e la Cordigliera Artica nelle terre estreme del Nord. La montagna più alta del Canada è il Monte Logan nello Yukon con i suoi 5959 metri.

Dal punto di vista idrografico, il Canada possiede più laghi ed acque interne di qualsiasi altro paese al mondo. Oltre ai Grandi Laghi, i più estesi del paese sono il Grande Lago degli Orsi e il Grande Lago degli Schiavi nei Territori del Nord-Ovest; il lago Athabasca nelle province di Alberta e Saskatchewan; il lago Winnipeg e il lago Manitoba nella provincia di Manitoba e il lago Mistassini nella provincia di Quebec. I principali fiumi canadesi sono il San Lorenzo, emissario dei Grandi Laghi, che sfocia nel golfo omonimo; l'Ottawa e il Saguenay, principali affluenti del San Lorenzo; il Saint John, che confluisce nella Baia di Fundy, tra la Nuova Scozia e il New Brunswick; il Saskatchewan, che forma il lago Winnipeg, e il Nelson, che da questo lago raggiunge la baia di Hudson; il sistema formato dai fiumi Athabasca, Peace, Slave e Mackenzie, che sfociano nel Mar Glaciale Artico; l'alto corso dello Yukon, che attraversa l'Alaska e raggiunge il mare di Bering; infine il Fraser e il corso alto del Columbia, che sfociano nell'Oceano Pacifico.

Le temperature medie estive e invernali del Canada variano a seconda della porzione di territorio cui si fa riferimento. In media gli inverni sono molto rigidi nella maggior parte delle regioni del Paese, in particolare nell'entroterra dove le temperature medie durante tale periodo oscillano intorno ai −15 °C, con picchi sotto i −40 °C. La neve domina l’interno per 3/5 mesi l'anno per le regioni meridionali, 6 mesi nelle zone centrali e 7 o 8 mesi al nord. Nei punti più settentrionali la neve è perenne. La costa occidentale del Canada presenta inverni meno rigidi dell'interno e molto piovosi, con temperature medie in gennaio anche superiori a 0 °C. Nessun mese ha medie superiori a 10°, ma d'estate nelle regioni costiere le temperature più alte si aggirano intorno ai 20 °C, mentre all'interno le temperature medie estive variano tra i 25 e i 30 °C con punte di 40 °.

Il Canada ha una vegetazione molto ricca, composta dalla tundra che ricopre quasi completamente tutte le regioni Artiche, mentre i rilievi degli Appalachi e della Catena Costiera sono ricoperti da foreste di conifere. Nelle Pianure si estendono immense praterie, dove crescono quasi esclusivamente graminacee. La vegetazione dei versanti orientali delle Montagne Rocciose è molto rada, mentre i versanti occidentali sono coperti da fitte foreste e da lunghe distese di conifere.

La fauna canadese è simile a quella europea e dell'Asia settentrionale. Tra i carnivori ci sono numerose specie di mustelidi (la donnola, l'ermellino, lo zibellino canadese, la martora e il visone), mentre nelle regioni artiche sono presenti l'orso bruno, l'orso polare, la volpe, il coyote, la lince, il lupo, il puma e la capra delle nevi. Il castoro, il riccio, il topo muschiato e la lepre compongono la schiera dei roditori. A sud vivono diverse specie di cervidi: l'antilocapra, il caribù/Renna, l'alce ed il bisonte. Le specie di volatili sono composte dal gheppio, dalla gru e dalla poiana.

 

Feed RSS: Leggi le news venatorie
Banner
Banner
Banner