Al 13° “Cortinametraggio” un film dedicato alla caccia in Maremma

Si tratta di "Primo", un cortometraggio della regista Federica Gianni: è stato girato in due frazioni di Roccastrada.

0
Caccia in Maremma

Caccia in Maremma“Primo”: ha un titolo semplice il cortometraggio girato da Federica Gianni che verrà presentato in occasione della tredicesima edizione di “Cortinametraggio”. Il festival dedicato alla migliore cinematografia breve italiana si svolgerà a breve a Cortina d’Ampezzo, per la precisione dal 19 al 25 marzo 2018. “Primo” è dedicato interamente a una delle attività venatorie caratteristiche della Maremma, la caccia al cinghiale, e non poteva essere altrimenti, visto che la regista è proprio una “maremma d’adozione”.

Il cortometraggio è stato girato tra due località, Sticciano e Sassofortino, entrambe frazioni di Roccastrada, in provincia di Grosseto. La storia è quella di un ragazzo che deve dimostrare la sua potenza virile ai futuri suoceri in occasione di una battuta di caccia al cinghiale. Hanno recitato diversi talenti di questa zona della Toscana e molti figuranti sono stati scelti tra gli abitanti e i cinghialai del paese.

Alcune scene, poi, sono state girate nei pressi del capanno de “La Squadrona”, senza dimenticare alcun dettaglio per quel che riguarda i momenti precedenti e successivi la battuta stessa. Gli stessi cacciatori hanno anche messo a disposizione i mezzi necessari alla produzione del film. Gianni ha deciso di dare un’ottima visibilità alla caccia e allo stile di vita dei piccoli centri della campagna toscana, ancora non molto conosciuti.

5/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here