Caccia alla volpe, il 23 e 24 gennaio la nona Coppa Italia con cani da seguita

La manifestazione si svolgerà in sei comuni in provincia di Salerno: sono previsti premi per le categorie "Singolo", "Coppia o pariglia" e "Mute".

0
Caccia in battuta alla volpe

1439545397-768367128-caccia-alla-volpe.jpgSabato 23 e domenica 24 gennaio 2016 sono le due date scelte per lo svolgimento della nona edizione della Coppa Italia con cani da seguita su volpe, evento organizzato dalla Federazione Italiana della Caccia insieme alla sezione provinciale di Salerno. L’importante manifestazione nazionale si svolgerà in sei comuni del salernitano, vale a dire Buccino, Campagna, Colliano, Contursi, Oliveto Citra e Palomonte. Inoltre, le categorie ammesse sono “Singolo”, “Coppia o pariglia” e “Mute”.

La partecipazione alla gara richiede il possesso di una regolare licenza di caccia che sia in corso di validità, oltre all’assicurazione Federcaccia e il libretto di qualifiche dei cani. La Coppa Italia sarà preceduta venerdì 22 gennaio dal sorteggio dei turni di gara e dal controllo dei documenti dei partecipanti della prima giornata (Campania e residenti delle regioni vicine). L’estrazione avrà luogo alle 18 presso l’Hotel La Collina di Oliveto Citra (sempre in provincia di Salerno).

Il regolamento valido per il prestigioso trofeo è lo stesso dell’ultima edizione disputata, quella del 2015. La Coppa è riservata a squadre composte da tre cacciatori (si tratta delle categorie “Singolo” e “Coppie”) oppure da quattro cacciatori proprietari o conduttori (categoria “Mute”). I cani da seguita devono essere iscritti all’anagrafe canina. Una volta che è stata accertata la passata della volpe, i cani devono mettere in mostra il loro intuito e la scaltrezza, portandosi sulla volpe stessa con rapidità e metodicità, scovandola e inseguendola con sicurezza, precisione e velocità.

Il canettiere ha la possibilità di assistere i cani e di spronarli, sia nel momento della ricerca che in quello della seguita. È comunque vietato domandare o ricevere informazioni dagli estranei, altrimenti si rischia l’esclusione del concorrente dalla prova: i giudici possono eliminare anche quei concorrenti che incitando troppo smodatamente i cani o che usano l’arma in maniera pericolosa. Il punteggio massimo che sarà assegnato è pari a 130 punti per le Mute e 100 punti per le coppie e la categoria “Singolo”.

Il punteggio per il canettiere si basa sull’itinerario seguito in relazione alle abitudini della volpe: altro criterio è quello della capacità e correttezza nel condurre i cani, oltre alla tempestività del recupero, la correttezza e l’affiatamento con i postaioli (il punteggio massimo è 40). Per i postaioli sono invece in palio 30 punti in base al comportamento corretto, la collaborazione al recupero dei cani, la sobrietà e la sicurezza nel maneggio dell’arma. Per quel che riguarda l’abbattimento, i giudici assegneranno 20 punti, ma soltanto nel caso in cui i cani dovessero giungere sul selvatico abbattuto. Saranno premiati i primi tre classificati di ogni categoria.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here