Caccia: Campania, il Tar nega la preapertura ai cacciatori campani

0

GiustiziaNegata la preapertura della stagione venatoria ai cacciatori campani: il Tar della Campania blocca la preapertura della caccia accogliendo il ricorso del WWF.

Il Tar della Campania ha deciso di accogliere il ricorso del WWF riguardante la preapertura della Stagione Venatoria nella regione e con il decreto datato 21 agosto 2012 ha sospeso, quale misura cautelare provvisoria, il Calendario Venatorio della Regione Campania fino alla prossima Camera di consiglio fissata per il 12 settembre 2012; la parte del calendario colpita dalla sospensiva riguarda le modalità e i tempi per la caccia in regime di preapertura.

Motivo principale della sospensiva del Tar sarebbe l’enorme stress apportato dalla siccità e dai devastanti incendi boschivi a cui è sottoposta in questo periodo la fauna selvatica pertanto il giudice Alfonso Graziano del Tribunale Amministrativo Regionale della Campania ha deciso di sospendere la preapertura della caccia sul territorio regionale accogliendo il ricorso proposto dal WWF Italia. Secondo il giudice Graziano, si ravvisano “eccezionale gravità ed urgenza tale da non consentire la dilazione fino alla prossima Camera di consiglio utile fissata per il giorno 12 settembre 2012”.

Sulla questione il direttore l’ufficio legale legislativo del WWF Italia, Patrizia Fantilli, ha commentato, “Cacciare in questo periodo dell’anno è non solo del tutto illegittimo e vietato dalle leggi europee perché gli animali selvatici sono in piena fase di cura dei piccoli, ma quest’anno è addirittura vergognoso vista la situazione di drammatica difficoltà della fauna dopo mesi di siccità e incendi In questa situazione anche un solo giorno di caccia in meno vuol dire la salvezza di migliaia di animali”.

Di seguito il testo integrale del Decreto del Presidente del TAR Campania:

REG.PROV.CAU.

N.03776/2012 REG.RIC.

REPUBBLICA ITALIANA

Tribunale Amministrativo Regionale della Campania

(Sezione Prima)

Il Presidente

ha pronunciato il presente

DECRETO

sul ricorso numero di registro generale 3776 del 2012, proposto da:

W.W.F. Italia O.N.G.- O.N.L.U.S., rappresentata e difesa dall’avv. Maurizio Balletta, con domicilio eletto presso il medesimo in Napoli, via Cammarano 25 c/o W.W.F.;

contro

Regione Campania; per l’annullamento previa sospensione dell’efficacia, delibera della G.R. Campania n. 361 del 17.7.2012 recante l’approvazione del calendario venatorio regionale per il triennio 2012/2015 – calendario per l’annata venatoria 2012/2013..

Visti il ricorso e i relativi allegati;

Vista l’istanza di misure cautelari monocratiche proposta dal ricorrente, ai sensi dell’art. 56 cod. proc. amm.;

considerate le censure mosse con il primo e il secondo motivo avverso il provvedimento gravato;

rilevato che nel calendario venatorio per il triennio 2012-2015, allegato al provvedimento impugnato, si prevede la preapertura nei giorni 1,2,5,12 e 13 settembre p.v. dell’esercizio venatorio relativamente alla specie tortora;

ravvisata pertanto l’eccezionale gravità ed urgenza tale da non consentire la dilazione fino alla prossima Camera di consiglio utile fissata per il giorno 12.9.2012.

P.Q.M.

Accoglie la domanda di misura cautelare provvisoria e per l’effetto sospende il calendario venatorio regionale approvato con la delibera n. 361/2012 limitatamente alla preapertura fino alla prossima Camera di consiglio del 12.9.2012.

Fissa per la trattazione collegiale la Camera di consiglio del 12.9.2012.

Il presente Decreto sarà eseguito dall’Amministrazione ed è depositato presso la Segreteria del Tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.

Così deciso in Napoli il giorno 21 agosto 2012.

Il Presidente

Alfonso Graziano

DEPOSITATO IN SEGRETERIA

Il 21/08/2012

IL SEGRETARIO

(Art. 89, co. 3, cod. proc. amm.)

 

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here