Caccia: Macerata, Legambiente propone annullamento della Stagione per gli ungulati

0

CaprioloCaccia a Macerata: Legambiente chiede un incontro alla Provincia proponendo l’annullamento della Stagione Venatoria per gli ungulati.

Legambiente ha inviato una lettera al Presidente della Provincia di Macerata chiedendo un incontro all’Amministrazione Provinciale finalizzato alla discussione dell’apertura della caccia al capriolo chiedendo inoltre l’annullamento dell’apertura della Stagione Venatoria per gli ungulati.

Il presidente di Legambiente Marche, Luigino Quarchioni, ha spiegato, “Crediamo che non ci sia nessuna emergenza caprioli tale da giustificare l’apertura della caccia. Vista la neve e la siccità che hanno caratterizzato questo anno, l’assenza di segnalazione di danni all’agricoltura e, per noi, l’insufficiente monitoraggio della popolazione animale, pensiamo che l’amministrazione provinciale possa annullare il provvedimento e riaprire, invece, il monitoraggio della specie per un periodo sufficientemente lungo, piuttosto che accelerare i tempi come abbiamo visto fare in questa occasione”.

Secondo Legambiente le stime delle popolazioni di ungulati presentate dimostrano che la densità media sul territorio, nonostante sia superiore a quella minima prevista dalla normativa regionale, risulta ancora inferiore a quella suggerita dall’ISPRA, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale.

Secondo l’ISPRA, per una corretta gestione faunistico-venatoria, il prelievo deve essere commisurato all’entità della popolazione sull’intero territorio provinciale; inoltre già nello scorso mese di agosto l’Ispra aveva diffuso un documento con il quale si chiedeva la limitazione dell’attività venatoria in considerazione della problematica situazione climatica.

Infine Quarchioni ha concluso auspicando, “Ci auguriamo, dunque, che la Provincia voglia ascoltarci ed accettare la nostra richiesta di incontro. La gestione della fauna è un elemento fondamentale nel mantenimento degli equilibri ambientali, per la tutela della biodiversità e per la salvaguardia di tutto l’ecosistema; un patrimonio che sicuramente va gestito ma nel migliore dei modi”.

25 ottobre 2012

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here