Caccia: Toscana, via al Calendario per l’abbattimento di cinghiali e ungulati

0

Caccia al CinghialeLa Regione Toscana ha approvato il Calendario relativo al piano di abbattimento per il cinghiale e gli ungulati.

Con una propria delibera la Regione Toscana ha approvato il Calendario relativo al periodo di caccia per cinghiali e ungulati sul territorio regionale invitando le Province ad approvare a loro volta i piani di abbattimento seguendo le indicazioni contenute nel parere ISPRA.

Unanimità da parte della commissione Agricoltura alla proposta di delibera che stabilisce il periodo di caccia al cinghiale e le modalità venatorie di selezione degli ungulati. Secondo quanto proposto dalla Giunta regionale il periodo di caccia agli ungulati, in Toscana, può andare dal 1° ottobre al 31 dicembre 2012 o dal 1° novembre 2012 al 31 gennaio 2013. Nell’ambito di questo arco di tempo possono essere individuati, dalle Province, i periodi dei piani di abbattimento in forma selettiva degli ungulati per la prossima stagione venatoria 2012-13.

Ad illustrare il provvedimento è stato il presidente della commissione Agricoltura, Loris Rossetti del Pd, che ha ricordato come il testo in esame riguardi solo la caccia al cinghiale e agli ungulati. Il calendario, ha precisato Rossetti, è stato elaborato dalla Giunta regionale assieme alle dieci Province toscane.

Il vicepresidente di commissione, Claudio Marignani del Pdl, ha sottolineato la necessità di non violare le norme vigenti pur dando alle Province la possibilità di approvare quanto prima i loro calendari.

La delibera è stata accompagnata da un invito, rivolto dal Consiglio regionale alle Province, con cui si chiede alle stesse di approvare i piani di abbattimento selettivo seguendo le indicazioni sui periodi di prelievo venatorio fornite dall’Ispra, l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, attraverso uno specifico parere che detta indicazioni puntuali e differenziate per ogni Provincia

Regione Toscana

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here