Lombardia, TAR respinge ricorso: la caccia rimane aperta

Respinta la richiesta di chiudere tutta la caccia in tutta la Regione, viene sospeso il prelievo di Moriglione e Pavoncella (la Regione non avrebbe dato sufficienti motivazioni).

0
Lombardia

LombardiaUna decisa vittoria al Tar Milano: la caccia in Lombardia resta aperta, grazie a Federcaccia. Respinta la richiesta di chiudere tutta la caccia in tutta la Regione, viene sospeso il prelievo di Moriglione e Pavoncella (la Regione non avrebbe dato sufficienti motivazioni) e viene sospesa la caccia nei SIC e nelle ZPS di Brescia, Cremona e Lecco. Il TAR Milano nella decisione, per respingere la richiesta di chiusura totale avanzata dalla LAC, richiama espressamente la difesa e i documenti di Federcaccia Lombardia, chiarendo che è vero che i calendari venatori devono essere sottoposti a VINCA secondo le linee guida nazionali, ma che come da noi sostenuto valgono anche le VINCA dei Piani Faunistici Provinciali.

E anche con riferimento alle 3 province che ne sono sprovviste, la richiesta di vietare la caccia in tutto il territorio, anche fuori dalle VINCA, è stata respinta, come motivatamente richiesto. Rimane un po’ di rammarico perché a suo tempo… “l’avevamo detto” che era un azzardo ignorare le linee guida nazionali e si sarebbe potuta evitare sia la chiusura parziale, sia il grandissimo pericolo che abbiamo corso. Ora concentriamoci su come riaprire la caccia anche nei SIC e nelle ZPS. Evviva la Caccia. Evviva i Cacciatori lombardi (Il Presidente Regionale di Federcaccia, Avv. Lorenzo Bertacchi).

 

5/5 (3)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here