Caccia: Sicilia, ufficiale il Calendario Venatorio 2013 – 2014

0

Cacciatore in tiroCaccia: la Regione Sicilia ha pubblicato il nuovo Calendario Venatorio valido per la Stagione 2013 – 2014.

La Regione Sicilia ha ufficializzato, tramite la pubblciazione a cura dell’Assessorato alle Risorse agricole e alimentari della Regione Sicilia, il nuovo Calendario Venatorio valido per la Stagione di caccia 2013 – 2014 sul territorio regionale. Prevista la preapertura della caccia al coniglio selvatico, alla tortora, al colombaccio, alla gazza, alla ghiandaia ed al merlo per il primo settembre ma solo per i cacciatori residenti; stesso criterio per la caccia al colombaccio nei primi dieci giorni di febbraio. Secondo quanto previsto dal parere dell’ISPRA, la caccia in regime di preapertura al Colombaccio e Tortora può essere praticata solo nelle tre giornate scelte dal cacciatore che provvederà ad annotare in maniera indelebile preventivamente sull’apposito tesserino venatorio. L’apertura effettiva della Stagione Venatoria è prevista per il 15 settembre per le specie coniglio selvatico, tortora,  colombaccio,  quaglia e volpe. La chiusura al coniglio selvatico è fissata per il 16 dicembre 2013, per la tortora è fissata per il 31 ottobre, il colombaccio sarà cacciabile fino al 31 dicembre e dal 1 al 10 febbraio 2014, la quaglia potrà essere cacciata fino al 30 dicembre ed infine la volpe fino al 30 gennaio 2014. Per cacciare l’allodola ed il merlo bisognerà aspettare il 2 ottobre e saranno cacciabili fino al 30 dicembre.

Dal 2 ottobre al 30 gennaio invece potranno essere cacciate le specie alzavola, beccaccia, beccaccino, canapiglia, cesena, germano reale, gallinella d’acqua, fischione, folaga, mestolone, moriglione, pavoncella, porciglione, tordo bottaccio e tordo sassello; cesena, tordo bottaccio e tordo sassello potranno essere cacciati solo in modalità da appostamento temporaneo. Per quanto riguarda la caccia alla beccaccia, come ogni anno e aderendo a quanto suggerito dal Piano di gestione europeo per questa specie, dovrà essere sospesa attraverso apposito provvedimento qualora si dovesse verificare anche uno solo dei seguenti eventi climatici sfavorevoli alla sua salvaguardia:  bruschi cali delle temperature minime (< 10 °C in 24 ore);  verificarsi di un’ondata di gelo di durata stimabile in 6 – 7 giorni o più;  verificarsi di forti nevicate e coperture nevose protratte nel tempo.

La lepre italica si può cacciare dal 21 ottobre al 21 novembre esclusivamente negli Ambiti Territoriali di Caccia di PA1, PA2, ME1 (soltanto nei comuni di Pettineo, Tusa, Motta D’Affermo,Mistretta, Castel di Lucio) SR1 (soltanto nei Comuni di: Buccheri, Buscemi, Cassaro, Ferla, Melilli, Palazzolo Acreide e Sortino; SR2 ( soltanto nei Comuni di: Canicattini Bagni, Noto e Rosolini). Il cinghiale dal 3 novembre al 30 gennaio 2014. Il nuovo Calendario Venatorio siciliano vieta inoltre su tutto il territorio regionale l’utilizzo di munizioni con pallini di piombo in zone umide con presenza di laghi, stagni, paludi, acquitrini, lanche, lagune.

Il prelievo venatorio del Cinghiale (Sus scrofa ) è consentito dal 2 novembre al 30 dicembre 2013 sia in forma libera che in battuta; se in battuta deve essere autorizzato preventivamente dalla Ripartizione Faunistico Venatoria competente per territorio ed è consentita, per ogni singola squadra, esclusivamente un giorno la settimana nei giorni di lunedì o mercoledì o giovedì. Negli Ambiti Territoriali di Caccia ME1 e ME2, considerata l’elevata densità della specie, ogni singola squadra può essere autorizzata ad effettuare battute di caccia anche 2 (due) giorni alla settimana esclusivamente nei giorni di lunedì, mercoledì o giovedì. Dal 2 al 30 gennaio 2014 la caccia al Cinghiale è consentita esclusivamente in battuta e solo con l’ausilio di cani da seguita.

E’ possibile visionare il testo integrale del Calendario Venatorio 2013-2014 della Regione Sicilia cliccando il presente link o nell’apposita sezione “Normative Venatorie” del portale Caccia Passione.

17 giugno 2013

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO