All’Isola d’Elba un corso per selecontrollori da impiegare nel Parco dell’Arcipelago Toscano

Le sedi delle lezioni sono due, cioè Portoferraio e Venturina Terme: verranno ammessi non più di 100 partecipanti.

0
Censimenti dei mufloni

Parco dell'Arcipelago ToscanoIl Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano ha organizzato un corso di abilitazione per selecontrollori: l’obiettivo di queste lezioni è quello di formare in modo adeguato gli operatori all’attività di monitoraggio e controllo dell’avifauna selvatica aliena o problematica. Questo requisito formativo è fondamentale per l’iscrizione all’albo dei selecontrollori del Parco, un passaggio che consente poi di prendere parte alle attività di gestione e controllo all’interno dell’area protetta.

Di quali requisiti bisogna essere in possesso per l’ammissione al corso? Ovviamente non può mancare la licenza del porto di fucile per uso caccia in corso di validità, oltre all’assenza di condanne con sentenza definitiva o decreto penale di condanna divenuto irrevocabile. I futuri selecontrollori devono essere anche in possesso di un cane da ferma o da cerca, mentre l’età richiesta è compresa tra 18 e 70 anni.

Le lezioni si terranno a Portoferraio, il principale comune dell’Isola d’Elba, per la precisione in località Enfola, ma anche a Venturina Terme. Nel primo caso il numero massimo di partecipanti è pari a 45 persone, nel secondo si sale invece a 55. Il totale è quindi pari a 100 persone, ma nel caso di un numero inferiore a 45 unità, le lezioni si terranno esclusivamente a Portoferraio. Con meno di 20 selecontrollori, infine, l’iniziativa sarà annullata in automatico.

5/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here