Approvata la delibera della Toscana per la caccia in deroga allo storno

Il limite massimo di capi che potranno essere prelevati fino a dicembre è pari a 100: il limite giornaliero è invece di 20 storni.

0
Deroga per lo storno

Caccia in deroga allo stornoNella seduta di tre giorni fa, lunedì 11 giugno 2018, la Giunta Regionale della Toscana ha approvato la delibera numero 629 che riguarda la caccia in deroga della specie storno.
Anche per quest’anno il prelievo del volatile prenderà il via già in occasione della pre-apertura e terminerà il 16 dicembre 2018. Le modalità sono quelle previste dalla delibera appena ricordata. Le associazioni venatorie toscane hanno segnalato positivamente come al punto 2 lettera A siano stati inseriti anche i frutteti tra le coltivazioni interessate per l’attuazione della deroga così come in più occasioni richiesto negli anni passati.

Il limite massimo di capi prelevabili rimane pari a 100 per l’intero periodo, con un massimo giornaliero che non potrà andare oltre i 20 storni. Le associazioni hanno ricordato a tutti i cacciatori interessati e che praticano questo tipo di prelievo che i capi abbattuti dovranno essere segnati sul tesserino venatorio regionale e comunicati puntualmente agli uffici competenti nelle modalità previste dalla Regione Toscana, entro il 20 novembre al fine di garantire un accurato monitoraggio del prelievo.

La Confederazione Cacciatori Toscani e le proprie associazioni confederate (la Federcaccia regionale della Toscana, l’ANUUMigratoristi e l’ARCT) rimarranno a completa disposizione per supportare gli adempimenti richiesti ai cacciatori interessati.

5/5 (3)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here