Arci Caccia: “In Abruzzo si comincia male, chiediamo sicurezze per i cacciatori”

Si chiedono alla Regione chiarimenti che permettano ai cacciatori di iniziare la stagione attrezzati con il giusto bagaglio di certezze.

0
Abruzzo

AbruzzoA tre giorni dall’apertura la Regione Abruzzo, ormai nel pallone più completo, ha prodotto documenti sulle Zrc contraddittori che hanno mandato gli Atc nel caos. Così abbiamo avuto ambiti bloccati o altri che nella completa anarchia hanno operato con modi da Far West. Siamo di fronte all’ennesima sconfitta di questa Giunta sulle tematiche venatoria, errori dei quali, come sempre, a pagare le conseguenze saranno in primis contadini e cacciatori, oltre ovviamente la società civile ed in generale il territorio.

Restano aperti molti capitoli e sospese diverse domande: Chi pagherà la tabellazione dei nuovi confini? Chi avvertirà i cacciatori degli spostamenti dei confini di fatto già attivi sul territorio? Chiediamo alla Regione chiarimenti che permettano ai cacciatori di iniziare la stagione attrezzati con il giusto bagaglio di certezze.

4.5/5 (2)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here