ATC Caserta, riprende il progetto per studiare le infezioni dei cani da caccia

L'Ambito Territoriale di Caccia si è affidato a un gruppo di ricercatori per organizzare gli incontri destinati ai cacciatori.

0

Infezioni dei cani da cacciaL’Ambito Territoriale di Caccia di Caserta ha comunicato che dal prossimo 14 marzo riprenderà il progetto per studiare le malattie trasmesse da zecche, pulci e altri antropodi ai cani. Tutti i cacciatori interessati potranno prenotarsi al numero di telefono 3345894903, rivolgendosi al dottor Benedetto Neola. La sede dell’appuntamento sarà quella dell’ambulatorio veterinario ALMA di Caserta, per la precisione a Piazza Ungaretti: prossimamente verranno comunicate le altre date per quel che riguarda i comuni di Casal di Principe, Casaluce e Santa Maria a Vico.

La salute del cane e degli animali che vivono nell’ambiente selvatico è ovviamente fondamentale e deve essere curata dai cacciatori. L’ATC casertano ha quindi pensato di affidarsi a un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzione Animali dell’Università Federico II di Napoli, oltre all’Ordine Medici Veterinari di Caserta.

Si potranno testare in maniera gratuita gli ausiliari per quel che concerne le principali infezioni che possono colpire cani da caccia e animali selvatici. Gli incontri provinciali permetteranno l’effettuazione di prelievi ai cani, con gli esiti che verranno consegnati in clinica nella stessa giornata.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here