Avevano fucili semiautomatici con 7 cartucce, segnalati 2 cacciatori

L'episodio è avvenuto in provincia di Vibo Valentia: i due avevano adattato le armi in palese violazione della legge.

0
Bracconaggio

Fucili semiautomaticiGli agenti del Corpo Forestale di Vibo Valentia hanno eseguito alcuni controlli specifici sull’attività venatoria e le armi nella zona di loro competenza. In particolare, nel comune di Sant’Onofrio sono stati fermati due cacciatori che provenivano dalla provincia di Reggio Calabria e che si trovavano in un bosco vincolato dal punto di vista paesaggistico. Entrambi hanno violato la normativa sulle armi. In effetti, erano in possesso di fucili semiautomatici calibro 12 modificati.

I due avevano un regolare porto d’armi, ma i fucili erano stati adattati in modo da inserire sette cartucce (secondo la legge non possono essere più di tre), sia a palla a che a pallettoni. Con queste armi erano pronti ad abbattere volatili e ungulati. I fucili semiautomatici sono stati posti sotto sequestro, mentre per i cacciatori è scattata una segnalazione alla Procura della Repubblica. Anche la Questura dovrà ora decidere quali provvedimenti adottare nei loro confronti.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here