Caccia: a Recoaro Terme (VI), i cacciatori manifestano per difendere la caccia

0

Manifestazione CacciatoriCaccia: a Recoaro Terme in provincia di Vicenza, i cacciatori scendono in piazza e manifestano in difesa della caccia tradizionale.

Si e’ svolta sabato 28/09 dalle ore 18, una importante manifestazione di piazza a Recoaro Terme (VI) in difesa della caccia tradizionale, popolare e sociale; la manifestazione è stata  organizzata dalle associazioni venatorie Arci Caccia, Federcaccia e Anuu per ribadire che la caccia, soprattutto nei territori montani, è fulcro  della  cura del territorio, emblema di tradizioni locali che non possono essere messe in discussione: pena la morte definitiva della Montagna!


Il mondo venatorio e dovuto scendere in piazza  per difendere l’orgoglio di essere montanari, forse storicamente ribelli, ma pur sempre sentinelle di un territorio che rischia il degrado. La partecipazione è stata grande, importante: li si vede l’amore vero per l’ambiente, non nelle forme scritte o parlate. In questi mesi la caccia da appostamento fisso, una delle pratiche venatorie più diffuse nel territorio recoarese,  e’ stata messa in forte discussione: è inammissibile. Leggi poco chiare, interventi tardivi, hanno pregiudicato pesantemente la stagione venatoria. E’ stata approvata una legge dalla Regione Veneto, tardano i provvedimenti che servono per questa stagione: non si deve perdere tempo!

Venerdì 27/09 l’intero Consiglio Comunale di Recoaro Terme ha votato all’unanimità una mozione, per lanciare l’allarme, ma per dire che tutta la comunità è vicina ai cacciatori e vede che sotto attacco sono i valori della caccia povera, dell’essere montanaro nel senso nobile del termine: non come vorrebbero etichettarci alcuni ambientalisti estremisti, cioè figli di caccia da ricchi.

Sa, il mondo venatorio venuto a Recoaro, che la caccia non e’ una priorità, che altre in un momento di crisi sono le emergenze, ma ci tiene a ribadire che anche se ci troviamo in una situazione difficile, non può essere, con questa scusa,  messo in discussione lo stato di diritto. La manifestazione si è conclusa con un grido forte e deciso: se non ci saranno risposte arriveranno le richieste di risarcimento danni!

Giuliano Ezzelini Storti
Presidente Regionale Arci Caccia Veneto

Arci Caccia

(Immagine di repertorio)

 

( 1 ottobre 2013 )

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here