Caccia: Grosseto, campagna Federcaccia sotto attacco degli animalisti

0

Federcaccia Toscana - Associazione Venatoria - FIdCCaccia: Grosseto, la campagna procaccia della FIdC Toscana presa di mira dagli animalisti accaniti contro i cartelloni pubblicitari.

Non bastavano i muri della città per inveire contro i cacciatori, oggi si sono accaniti contro i cartelloni della Federcaccia che, con ironia, ricordano come la caccia e i cacciatori facciano parte della fetta buona della società civile. Chiamateli imbecilli o frustrati ma comunque qualche problemino mi sembra di capire che questi signori se lo portino dietro, non rispettano la legalità e ancora una volta si accaniscono di notte contro i cartelloni della Federcaccia imbrattandoli e invenendo contro la caccia e i cacciatori. Con il sistema più subdolo e vigliacco del mondo, figlio di coloro che non avendo coraggio a farsi riconoscere lo fanno di notte di nascosto. Visto che non ci facciamo intimorire dagli  imbrattatori di muri, continueremo la campagna del tesseramento, sostituendo quelli imbrattati, con altri manifesti della Federcaccia. Noi Cacciatori di Maremma siamo gente seria, paghiamo le tasse, non abbiamo precedenti penali, non facciamo uso di droghe, rispettiamo l’ambiente dal quale preleviamo in modo sostenibile e ringraziamo Dio che non siamo come gli imbrattatori di muri.

Abbiamo colpito nel segno ancora una volta, il messaggio ironico e sano che volevamo dare ha dato fastidio, non deve passare, forse fa paura e deve essere censurato, sfregiano i manifesti così scompaiono i messaggi e le informazioni ai cittadini. Solo menti perverse possono pensare così, imporre una sola idea oggi non ha successo, non credo possa avere futuro, forse era meglio se avessero fatto un manifesto contro, ma imbrattare quello regolarmente esposto è un’atto di inciviltà e di rozza protesta.

Vorrei tanto conoscere questi signori e cercare di fargli capire che le idee vanno tutte rispettate, la caccia può anche essere combattuta, non accettata, ma nessuno potrà mai impedire a liberi cittadini con fedina penale pulita, come lo sono tutti i cacciatori, di praticare un’attività riconosciuta autorizzata e che ha sempre contribuito alla salvaguardia del territorio, gratuitamente  non interessando risorse pubbliche. Imbrattatori vi invito a continuare su questa strada, perché così senza grandi sforzi riusciremo a dimostrare di che pasta sono fatti i signori fondamentalisti contrari alla caccia, il prossimo anno troveremo il modo per inserirvi nelle nostre vignette, così quando imbratterete i nostri manifesti farete anche una bella risata.

Il Presidente Provinciale  Luciano Monaci

( 9 settembre 2013 )

Federcaccia Toscana

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here