HIT Show, a Vicenza l’area “Il tiro a volo verso le Olimpiadi di Tokyo 2020”

Si tratta di una storia d’eccellenza che ha reso l’Italia il secondo Paese più medagliato al mondo.

0
HIT Show

HIT ShowNel quartiere fieristico di Vicenza scatta il countdown verso Tokyo 2020 grazie a FITAV, presente in fiera con il Presidente Luciano Rossi e gli azzurri del Tiro a volo. A tu per tu con i campioni di ieri, oggi e domani sabato 8 febbraio, giornata inaugurale, mentre fino a lunedì 10 workshop con i giudici federali e omaggio alla storia dell’eccelso palmares azzurro con un’installazione fotografica. Si tratta dell’area “Il tiro a Volo verso le Olimpiadi” nata dalla collaborazione con FITAV – Federazione Italiana Tiro a Volo, traccia la strada verso Tokyo 2020. Protagonisti in fiera le leggende del passato e gli atleti iridati del presente e del futuro di una storia d’eccellenza che ha reso l’Italia il secondo Paese più medagliato al mondo in questa disciplina dopo gli Stati Uniti.

I campioni italiani del Tiro a volo e i tecnici federali incontreranno il pubblico di HIT Show sabato 8 nell’area speciale allestita nella Hall 2 del quartiere fieristico berico. Un apripista per i Giochi olimpici in programma nella capitale nipponica dal 24 luglio al 9 agosto, grazie a un ricco calendario di eventi, incontri e premiazioni a cui darà il via lo stesso Presidente FITAV Luciano Rossi, presente al taglio del nastro delle ore 12:00. Il pubblico di HIT Show avrà la possibilità di incontrare i campioni azzurri, a partire dalla squadra azzurra rappresentata da Diana Bacosi che gareggia per la squadra sportiva dell’Esercito ed è medaglia d’oro nello Skeet a Rio 2016, sul podio per sette volte ai campionati europei nello skeet a squadre e in due mondiali a squadre per un totale di quattro ori, cinque argenti e un bronzo.

Con lei le Fiamme Oro Maria Lucia Palmitessa, oro nella specialità Fossa olimpica al Campionato del mondo Juniores 2017 di Mosca, un argento ai mondiali di Changwon del 2018 e un bronzo agli europei di Lonato del Garda nel 2016; Mauro De Filippis, Argento Fossa olimpica e oro a squadre ai campionati del mondo 2019 a Lonato del Garda, più bronzo a squadre a Changwon nel 2018; i giovanissimi Lorenzo Ferrari, oro nella Fossa Olimpica al campionato del Mondo 2018 a Changwon in Corea del Sud e oro individuale nella stessa disciplina alla Junior World Cup di Suhl in Germania nel 2019, e Sofia Littamè, oro nella fossa olimpica Junior al campionato europeo 2019 di Lonato del Garda. E poi Jessica Rossi, oro Fossa olimpica a Londra 2012 dove ha conquistato il record del mondo con 99 piattelli colpiti su 100; tre ori ai campionati del mondo tra il 2009 e il 2017 e cinque ori agli europei tra il 2009 e il 2018.

E ancora gli atleti in forze ai Carabinieri Riccardo Filippelli, bronzo nello Skeet al Campionato del Mondo di Changwon in Corea del Sud, argento nella stessa specialità a squadre nella quale ha anche conquistato l’oro ai mondiali del 2014; Tammaro Cassandro, argento nello Skeet al Campionato del Mondo di Lonato del Garda 2019, un argento a squadre in Corea del Sud nel 2018 e Oro a squadre ai mondiali del 2014 a Granada. Infine, Mara Silvana Stanco, con la livrea delle Fiamme Gialle, bronzo nella Fossa Olimpica individuale al campionato del mondo del 2018 a Mosca. Nel 2019, con 123 su 125 punti ha eguagliato il record italiano e ha conquistato un Oro ai Qatar Open di Doha. E poi le leggende Giovanni Pellielo (Fiamme Azzurre) tre volte argento ad Atene 2004, Pechino 2008 e Rio 2016 e bronzo a Sidney 2000, dieci titoli mondiali e 12 europei ed Ennio Mattarelli, classe 1928, oro a Tokyo 1964. E inoltre: Claudia De Luca (Polisportiva Dilettantistica TAV Jonico Salentino), oro nel Double Trap ai Campionati del Mondo 2019 e Marco Innocenti (ASD TAV Montecatini Pieve a Nievole), argento nel Double Trap a Rio 2016 (Vicenza Più).

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here