Il mondo della caccia ricorda Raoul Casadei nel giorno della sua scomparsa

Il musicista celebre per aver inventato il genere del liscio se n'è andato nelle ultime ore a causa del covid.

1
Casadei

CasadeiLa scomparsa di Raoul Casadei, re del liscio, ha colpito tutti: il celebre musicista se n’è andato a causa del covid a 83 anni ed il mondo della caccia ha voluto ricordarlo, soprattutto la sua passione per l’attività venatoria. In particolare, Federcaccia lo ha salutato come grande cacciatore: “Il suo merito principale è stato forse quello di aver fatto conoscere in tutto il mondo il genere musicale del “Liscio”, e attraverso questo la terra di Romagna e i suoi valori: l’amore per la famiglia, l’amicizia, l’allegria e la gioia di stare insieme.

Ma Raoul Casadei, scomparso oggi a 83 anni, amava celebrare anche altri valori, altrettanto veri e forti: quelli per la caccia, da grande appassionato di migratoria e in particolare della caccia alle tortore, alle anatre e alle allodole. Un amore e una passione di cui non ha mai fatto segreto e che anzi ha portato alla ribalta, come era abituato a fare con la sua orchestra, diventando protagonista di una serie tv che portava il suo nome: A caccia con Raoul, andata in onda qualche anno fa sul canale Caccia, da cui è tratta questa foto.

Perdiamo oggi un altro portacolori dell’Italia e della sua gioia di vivere, legato alla sua terra e alle sue tradizioni ‘popolari’, nel senso più alto delle connotazioni sociali e culturali del termine – ha dichiarato il Presidente nazionale di Federcaccia Massimo Buconi. Con lui salutiamo anche un amico cacciatore, rivolgendo un pensiero ai familiari e a quanti ne hanno condiviso albe, fatiche e gioie”. Confavi (Confederazione delle Associazioni Venatorie Italiane) gli ha dedicato questo pensiero: “Ci mancherai molto Raoul. A te e alla tua famiglia va il nostro pensiero. Che la terra ti sia lieve!”.

4.33/5 (6)

Valuta questo articolo!

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here