Incidenti in Sardegna: Provvedimenti del Questore di Sassari

0

Provvedimenti del questore di Sassari per gli incidenti di cacciaProvvedimenti del Questore di Sassari per i gravi incidenti di Domenica

Il Questore di Sassari, Cesare Palermi, ha preso dei provvedimenti per i gravi incidenti di caccia avvenuti domenica nelle campagne tra Luogosanto ed Arzachena avviando le procedure per la sospensione e/o la revoca delle licenze di porto di fucile per uso caccia,  nei confronti delle persone per le quali si ”profilano responsabilita”’ in su menzionati incidenti di caccia, ove un cacciatore e’ morto ed un altro e’ rimasto gravemente ferito. Infatti la P.A.S. (Polizia amministrativa e sociale), sulla base dei dati raccolti e delle segnalazioni dei carabinieri intervenuti sul luogo dei due incidenti, ha attivato l’iter amministrativo per la sospensione delle licenze nei confronti dei cacciatori protagonisti dei gravi episodi.

Durante il corso del 2009 la Questura di Sassari ha rilasciato 1.713 licenze di porto d’arma per uso caccia (tra nuove licenze e rinnovi). L’attivita’ di contrasto verso i comportamenti irregolari ha portato all’adozione di 12 sospensioni per violazione della normativa in materia di armi e di attivita’ venatoria nonche’ a 32 provvedimenti, con i quali sono stati revocati e/o rifiutati i titoli autorizzatori richiesti, per la mancanza od il venir meno dei requisiti soggettivi in capo ai richiedenti che, nel settore in questione, sono particolarmente rigorosi.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

CONDIVIDI
Articolo precedentePubblicità su Caccia Passione
Articolo successivoCani in ferma su starna
Meloni Pierfilippo
Giornalista pubblicista e fondatore di Caccia Passione. Correva l'anno 2002 quando diedi vita al portale internet, mettendo a frutto tre grandi passioni, quella in lettere moderne, l'altra per l'informatica e altresì per l'attività venatoria. Negli anni Caccia Passione è divenuto Testata giornalistica ove oggi scrivono le migliori "Penne" giornalistiche d'Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here