Manifesto anticaccia degli animalisti davanti all’ingresso della Regione Trentino

La scorsa notte la già tristemente famosa associazione animalista Centopercentoanimalisti ha fatto parlare nuovamente di sè.

0
Anticaccia

Manifesto anticacciaLa scorsa notte la già tristemente famosa associazione animalista Centopercentoanimalisti ha fatto parlare nuovamente di sè con un gesto dimostrativo grave e gratuito. Alcuni attivisti hanno infatti affisso un manifesto contro la caccia e i cacciatori sulla vetrata dell’ingresso del palazzo della Regione Trentino. Il fatto è avvenuto a Trento e l’associazione ha scritto queste parole in una nota per far capire il proprio punto di vista: “Tanto per far capire ai politici locali la nostra presenza ed eventuali azioni future. Giù le mani dall’orso M49!“.

Il comunicato prosegue poi così: “Dietro questa campagna isterica ci sono le pressioni della lobby dei cacciatori, loro sì troppo numerosi in regione, e degli speculatori che non vogliono lasciare neppure un metro di montagna o di bosco agli animali, per sfruttare l’ambiente a scopi turistici.

Gli animali hanno il diritto di vivere nel poco spazio loro lasciato dagli umani! Giù le mani da orsi, lupi e da tutti gli animali liberi, che sono patrimonio di tutti!”. Non è la prima volta che Centopercentoanimalisti utilizza parole e gesti del genere, il Trentino è uno dei luoghi maggiormente bazzicati per lanciare proseliti anticaccia.

5/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here