Regione Veneto: disposizioni per la caccia a cervi, daini e mufloni nella stagione 2018-2019

In base alla deliberazione della giunta regionale dello scorso 6 marzo le Province dovranno predisporre appositi piani di prelievo.

0
Giglio

Regione VenetoLa Regione Veneto ha reso note alcune disposizioni importanti sulla caccia di selezione a daini, camosci alpini, caprioli, cervi e mufloni per quel che riguarda la stagione venatoria 2018-2019. In base alla deliberazione regionale dello scorso 6 marzo, le province che rientrano nella zona faunistica delle Alpi hanno la possibilità di regolamentare questi prelievi prendendo spunto dalla Legge Nazionale della Caccia.

Le stesse province, poi, possono decidere i piani selettivi in base a sesso e classi di età, ma anche i periodi e gli orari di caccia e il carniere individuale giornaliero. Ci sono state anche delle conferme per quel che riguarda il tesserino venatorio. I documenti si compilano utilizzando i documenti di registrazione delle uscite e degli abbattimenti. Un tesserino predisposto sulla base dell’Allegato A alla DGR 440 del 2017 sarà rilasciato ai cacciatori autorizzati che ne faranno richiesta (nel periodo compreso tra il 2 aprile e il 31 agosto prossimi). Questo tesserino particolare avrà comunque carattere provvisorio.

Alle Province verrà data libertà di decidere in merito ai prelievi selettivi nei terreni coperti in tutto o in parte di neve. Una relazione tecnica che riguarda l’applicazione del regolamento sulla caccia di selezione agli ungulati nella stagione venatoria 2018-2019 verrà trasmessa entro il 31 marzo del 2019 alla Direzione Agroambiente, Caccia e Pesca Unità Organizzativa Caccia e Pesca.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here