Sicilia: l’Assessore per l’Agricoltura e Foreste incontra i cacciatori 06 Aprile 2010

0

L’Assessore per l’Agricoltura e Foreste Dott. Bufardeci discuterà con i cacciatori – 06 Aprile 2010

Il giorno 06 Aprile 2010 ore 18.30, a Trecastagni presso il Teatro comunale di Corso Sicilia si terrà un incontro in cui l’Assessore per l’Agricoltura e Foreste Dott. Bufardeci discuterà dei seguenti temi:

Calendario Venatorio 2010/2011 – Novità e data di emanazione.
• Prossimi 4 Parchi Nazionali in Sicilia – riduzione eccessiva del territorio venatorio

I cacciatori siciliani potranno esporre dubbi e proposte al più diretto interlocutore dell’Assessorato Agricoltura e Foreste, cosciente del malumore del mondo venatorio isolano Lo scorso anno la grande affluenza di cacciatori alla riunione ha sensibilizzato non poco l’attività dell’Assessore e siamo riusciti a evitare sospensioni dell’attività Venatoria.

Oggi siamo chiamati tutti a chiedere che sia emanato un calendario venatorio migliore e che non ci venga tolto altro territorio cacciabile. Si auspica la partecipazione di tutti gli interessati, delle Associazioni Venatorie nelle persone dei propri rappresentanti e di tutti coloro che vogliono portare un proficuo contributo alla causa venatoria. Coloro i quali volessero intervenire durante la riunione ponendo quesiti e proposte sono pregati di comunicarlo in tempo alla segreteria di Caccia Ambiente.

Si raccomanda la puntualità.

Coordinamento Regionale
Partito Caccia Ambiente – Sicilia
Tel.3400674490 – Tel. 3313778133 ufficiostampacacciaambiente@hotmail.it www.cacciaambiente.it

CONDIVIDI
Articolo precedenteCaccia alla Coturnice Siciliana
Articolo successivoCACCIA AL CONIGLIO IN SPAGNA
Meloni Pierfilippo

Giornalista pubblicista e fondatore di Caccia Passione. Correva l’anno 2002 quando diedi vita al portale internet, mettendo a frutto tre grandi passioni, quella in lettere moderne, l’altra per l’informatica e altresì per l’attività venatoria. Negli anni Caccia Passione è divenuto Testata giornalistica ove oggi scrivono le migliori “Penne” giornalistiche d’Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here