Umbria, grande successo per il raduno cinofilo della ZAC Clitunno

E' stata una giornata di ferme, filate, consensi, sfrulli, voli e a volte lunghe rincorse, ma anche abbracci, strette di mano.

0
ZAC Clitunno

ZAC ClitunnoE’ stata una giornata di ferme, filate, consensi, sfrulli, voli e a volte lunghe rincorse; ma anche abbracci, strette di mano e soprattutto tanta, ma proprio tanta selvaggina immessa nella zona addestramento cani “Clitunno” (in zona Acera, frazione di Campello sul Clitunno – Perugia), che entra nel vivo della stagione con ben cento starne immesse sui suoi terreni! Ben 35 i cani a catalogo per questo prologo di stagione, in attesa dell’edizione 2019 del Trofeo Monte Ranne – Memorial Fabrizio Cardarelli, in programma il 30 giugno e il 14 luglio prossimi.

Venendo al raduno, il forte vento con continui cambi di direzione ha condizionato molte delle prestazioni: anche i cani più esperti hanno incontrato il loro bel da fare per “agganciare” l’aria giusta e porsi nelle condizioni migliori per l’azione venatoria. I soggetti presentati sono stati suddivisi in tre categorie: continentali, inglesi cacciatori e inglesi cinofili. Fra i continentali successo per la epagneul breton Elodie di Fussi, davanti a un altro epagneul breton, Charlie di Fortunati. Fra i cinofili si è imposta la pointer Corinne di Mazzoli, autrice di una ferma su coppia di starne e successiva, lunghissima guidata: oltre 50 metri tra l’erbatico e gli scogli, prima dell’involo che ha sancito l’eccellenza della prestazione.

Tre i cani in classifica fra gli inglesi cacciatori: primo eccellente per la pointer Mary di Troiani, davanti al setter inglese Orazio di Ubaldi e ad un altro setter inglese, Harlok di Cretoni. Un grazie particolare va al dresseur professionista spoletino Giovanni Pioppi, per l’occasione più che valido e comprensivo giudice, in grado di aiutare cani e conduttori nello svolgimento dei turni. Le premiazioni e la classica, ricca merenda-pranzo al rifugio di Monte Maggiore – nel cuore della zona addestramento cani – ha suggellato una giornata vissuta in amicizia e sano spirito di confronto cinotecnico. Il prossimo appuntamento è ora fissato al 30 giugno, con la prima tappa del trofeo Monte Ranne 2019!

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here