Valle d’Aosta, approvata la legge sui capi prelevabili nelle circoscrizioni

0
Licenze di caccia

Valle d'AostaLa Terza Commissione Consiliare “Assetto del Territorio” della Regione Valle d’Aosta ha approvato con voto unanime un Disegno di Legge per modificare l’attuale testo regionale sulla tutela e gestione della fauna selvatica e la disciplina della caccia. Come ha sottolineato Alessandro Nogara (Union Valdôtaine Progressiste), presidente della stessa Commissione, non si può che essere soddisfatti per l’accoglimento unanime del provvedimento.

In poche parole, sono state recepite le istanze dei cacciatori valdostani, assicurando uno stretto legame tra mondo venatorio e territorio. Di cosa si tratta nello specifico? I capi prelevabili in una delle otto circoscrizioni venatorie della Valle d’Aosta verranno assegnati ai cacciatori che appartengono alla stessa: inoltre, il Comitato Regionale per la Gestione Venatoria avrà la possibilità di derogare a questo principio, in modo da garantire un prelievo equo per tutti i cacciatori.

Non meno importante è il riconoscimento di una maggiore autonomia gestionale per quel che riguarda lo stesso Comitato Caccia. Secondo Nogara, da oggi in poi si potrà superare l’anno di stasi dovuto al commissariamento di questo organo, con le elezioni che si avvicinano sempre più.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here