Veneto, importante sentenza della Cassazione su caccia agli acquatici e natanti

Per i giudici, ribattere un capo ferito non configura il reato di esercizio della caccia da natante o autoveicolo.

0
Acquatici

AcquaticiL’associazione venatoria Arci Caccia ha diffuso una nota per approfondire un’importante sentenza che è stata appena pubblicata e che riguarda da vicino i cacciatori di acquatici. Ecco cosa dice il comunicato: “La Corte di Cassazione ha recentemente espresso una importante sentenza sulla caccia agli acquatici.

Si tratta della pronuncia della sezione penale di Piazza Cavour numero 44279 che dando ragione ad un cacciatore veneto ingiustamente sanzionato durante il recupero di un animale con il barchino ha chiarito che l’utilizzo di un natante per ribattere un capo ferito non configura il reato di esercizio della caccia da natante o autoveicolo”. Il precedente sarà fondamentale per affrontare tematiche simili in futuro.

5/5 (26)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here