La Campionessa del Mondo di Tiro a Volo Jesssica Rossi compie 18 anni.

0

Jessica Rossi compie 18 anni. “Finalmente avrò un fucile tutto mio”

ROMA – “Ho 18 anni? Finalmente avrò il porto d’armi”. Scherza, nel giorno in cui compie la maggiore età Jessica Rossi, campionessa in erba reduce da un 2009 da leggenda in cui ha vinto i campionati assoluti d’Italia, d’Europa e del Mondo di tiro a volo (specialità fossa), guadagnando in tutto circa 100mila euro.
 
CAMPIONESSA SENZA PORTO D’ARMI – Scherza ma fino a un certo punto, visto che, pur essendo la regina dei poligoni di tiro, finora non poteva possedere un’arma tutta sua, essendo sprovvista, a causa dell’età, del necessario porto d’armi.

 Così, ogni volta che partiva per le gare in Italia e all’estero, il suo fucile Perazzi veniva registrato a nome di qualche suo compagno o compagna di nazionale.

FIGLIA D’ARTE – Finora la Rossi, anche ogni volta che si spostava in qualche impianto per prepararsi, per portare con sè il fucile, a causa del suo talento così precoce (“la mia prima gara l’ho fatta a 8 anni”) doveva fare ricorso all’aiuto di qualcun altro, nel caso degli allenamenti mamma Monica, che l’accompagna in auto, non ha mai sparato in vita sua ma ha preso il porto d’armi per venire incontro alle esigenze della figlia (comunque d’arte, perché papà Ivan è stato campione d’italiano).

L’INGRESSO NELL’ARMA – Ora come regalo per il suo diciottesimo compleanno che le porterà anche l’ammissione nell’Arma dei Carabinieri, non le rimane che ottenere quel sospirato ‘pezzo di cartà che le permetterà di avere un’arma tutta sua. “I documenti già li ho fatti – dice Jessica – come del resto quelli per il foglio rosa della patente. Non mi rimane che attendere. Per il resto, anche se adesso sono maggiorenne, cambia poco o niente: nella mia vita c’è soprattutto il tiro a volo e il mio grande obiettivo è Londra 2012. Spero di guadagnarmi la qualificazione fin da quest’anno perché i Mondiali di Monaco assegneranno le prime carte olimpiche”. E il presidente della Fitav Luciano Rossi è ottimista: “E’è la punta di diamante della nazionale e anche la migliore testimonianza della validità del nostro vivaio”, sottolinea.

APPUNTAMENTO AD ACAPULCO – A sparare Jessica ricomincerà in marzo ad Acapulco, per la Coppa del Mondo, e “sarà bello riprendere così”, ovvero in uno scenario completamente diverso da quello delle finali di Coppa 2009 a Pechino. “E’ l’unico brutto ricordo di un anno per me magnifico – dice la Rossi -: abbiamo gareggiato sotto la neve, a – 5, e io quasi finivo congelata. Non so come abbia fatto a sparare…”.

Fonte: La Repubblica.it

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO