A Giffone (RC) l’ottava raccolta dei bossoli da parte dei cacciatori

La giornata è partita con il raduno dei cacciatori nella piccola piazza del centro (nel rispetto delle attuali leggi sul covid-19 con i dispositivi di sicurezza).

0
Giffone

GiffoneSi è tenuta a Giffone (Rc) l’8ª edizione della raccolta bossoli e rifiuti organizzata da Felice Valente e Michele Pasqualone. La giornata è partita con il raduno dei cacciatori nella piccola piazza del centro (nel rispetto delle attuali leggi sul covid-19 con i dispositivi di sicurezza) che, dopo essere stati divisi in gruppi, muniti di tanta buona volontà hanno battuto a tappeto non solo i sentieri più frequentati dai cacciatori, ma tutto il territorio per la raccolta di eventuali rifiuti vari. Oramai la campagna funziona alla grande perché la gente, soprattutto i giovani cacciatori, si sta sensibilizzando sempre più al tema ambientale.

Lo dimostra la partecipazione di semplici volontari o cittadini lontani dall’attività venatoria, come i membri della locale associazione di protezione civile San Bartolomeo di Giffone capitanata dal presidente Francesco Valente, il patrocinio morale del sindaco Antonio Albanese, come sempre presente in prima persona, e il patrocinio dell’Atc Rc1 del presidente Rocco Palamara, oltre all’adesione del presidente della Sezione provinciale Domenico Iero.

Tanti sono stati gli sponsor che hanno sostenuto l’iniziativa inviando dei gadget (cappellini, portachiavi e altri accessori utili per la nostra amata passione) tra cui grandi nomi come: Canicom Italia, Crispi, Benelli Armi Italia, Nobel Sport Italia, poligono Condofuri Marina, Club 410 di Carlo Rizzini. Non sono mancate le armerie locali: Casa del cacciatore – Reggio Calabria, Edoardo Farina – Reggio Calabria, Mazzeo Valeria – Serrata (Rc), Morabito Gaetano, Armeria munizioni e fuochi di artificio – Oppido Mamertina (Rc), Exa, Melicucco – Reggio Calabria, Amuso Salvatore – Taurianova (Rc), Anca di Giorgio De Luca. Gli organizzatori Valente e Pasqualone hanno espresso il loro orgoglio per il successo dell’evento che sempre più spinge le persone a rispettare l’ambiente e la natura. La manifestazione è stata seguita da molti media locali, come “Gazzetta del Sud” e “Quotidiano della Calabria”, e diffusa da vari giornali nazionali di caccia e riviste internet.

5/5 (6)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here