A Oschiri (OT) il convegno “La Caccia in Sardegna: lo stato dell’arte e le prospettive future”

Apposito intervento riguarderà la caccia al cinghiale e le previsioni del quarto provvedimento sulla eradicazione della peste suina.

0
Sardegna

Sardegna“La Caccia in Sardegna: lo stato dell’arte e le prospettive future”, questo il titolo dell’incontro – dibattito che si terrà venerdì 27 settembre alle ore 18 presso il centro polivalente del comune di Oschiri, Piazza Nuccio Floris. Dopo il gradito saluto del Sig. Sindaco Piero Sircana, l’incontro inizierà con la premiazione della Sig.ra Valentina Acciaro cacciatrice FIdC, vincitrice del primo concorso fotografico Federcaccia Sardegna. Di seguito ci sarà una parte dedicata alla caccia nella letteratura sarda con la relazione del Dott. Roberto Carta sulla civiltà della caccia nella letteratura e nella cinematografia sarda, e a seguire si aprirà il dibattito con Tino Demuru autore del libro “I miei 50 anni di caccia in Sardegna”. Chiusa la prima parte, si procederà con la relazione del Presidente provinciale della Federcaccia Sassari Sig. Mario Azara.

E’ previsto anche l’intervento del Presidente regionale FIdC Sardegna Avv. Davide Bacciu che relazionerà in merito al calendario venatorio dopo la sua partecipazione la mattina di venerdì alla riunione del comitato regionale faunistico, e in particolare chiarirà quanto deciso in comitato sull’apertura della caccia a lepri e pernici. Non mancherà altresì un intervento dedicato alla caccia alla migratoria con le ultime novità illustrate con un video realizzato appositamente dal Dott. Michele Sorrenti dell’Ufficio Avifauna Migratoria FIdC.

Apposito intervento riguarderà la caccia al cinghiale e le previsioni del quarto provvedimento sulla eradicazione della peste suina con le richieste di modifica dello stesso. Dopo le relazioni si aprirà un dibattito aperto sugli argomenti trattati con un finale momento conviviale.

5/5 (2)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here