Approvato il piano di abbattimento dei procioni nel Parco dell’Adda Nord

Gli animali sono circa un centinaio, possono trasmettere il virus della rabbia e danneggiano le coltivazioni.

0
Abbattimento dei procioni

Abbattimento dei procioniIl Parco dell’Adda Nord ha deciso di adottare misure drastiche per ridurre il numero di procioni nel territorio di propria competenza. L’area naturale si trova in Lombardia, per la precisione a valle del lago di Lecco, e questi animali sono presenti da almeno quindici anni. Ora sono diventati oltre un centinaio e l’allarme è inevitabile. I procioni, noti anche come orsetti lavatori, sono dannosi per le coltivazioni, senza dimenticare i rischi per la salute, visto che possono trasmettere la rabbia.

Regione Lombardia e Parco hanno da tempo pianificato la totale eradicazione. Nei giorni scorsi è stato approvato ufficialmente un accordo di collaborazione per azzerare la presenza dei mammiferi nell’area. L’intesa ha una durata di due anni, visto che terminerà il 31 dicembre del 2019.

L’eradicazione cominciata nel 2016 dovrà durare ancora a lungo e non è escluso che l’attività duri fino a tutto il 2020. Le azioni a cui si sta facendo riferimento hanno un costo di 60mila euro: 15mila euro sono stati finanziati dall’ente parco, mentre i restanti 45mila sono contributi economici della Regione Lombardia.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here