Arci Caccia, bilancio positivo per la prima Festa Crotte di Strambino

Dal 17 al 19 giugno scorsi ci sono stati tanti esibitori venatori, ma anche degustazioni, convegni e intrattenimenti di ogni tipo.

0
Incidente mortale

Festa Crotte di StrambinoLa Fiera che si è svolta dal 17 al 19 giugno scorsi a Strambino (provincia di Torino), più precisamente nell’area verde a Crotte, è stata un autentico successo. Gli espositori sono giunti in questa parte del Piemonte da tutta l’Italia settentrionale e hanno potuto mettere in mostra fucili da caccia, radio, collari per i cani e abbigliamento venatorio. La scelta era dunque molto vasta e variegata.

L’ingresso era gratuito e questo ha favorito sicuramente il bilancio finale. Oltre all’esposizione, tra l’altro, si poteva gustare cibo di ottima qualità grazie alle scelte della Pro Loco, senza dimenticare gli intrattenimenti di diverso genere e le dimostrazioni dei falconieri. Molto combattuta è stata l’ottava edizione del Memorial Calderini Lido, una gara di tiro alla sagoma che si è svolta presso il campo Ghiaro e che metteva in palio un montepremi di tutto rispetto, 2700 euro in buoni acquisto.

Non sono mancate le discussioni, in primis il convegno dedicato alle principali problematiche della caccia, dell’ambiente, della natura e del territorio. Hanno partecipato gli organizzatori, i presidenti di Arci Caccia provinciale e nazionale, il viceministro dell’Economia Enrico Morando e l’assessore regionale alla Caccia Augusto Ferrari. Il prossimo anno l’edizione della festa sarà ancora più ambiziosa.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here